Cerca

Pay tv, riduzione pubblicità:

tetto agli spot fino al 12%

Pay tv, riduzione pubblicità:
L'orientamento emerso dal consiglio dei ministri di oggi per lo schema di decreto destinato a recepire la nuova direttiva europea in materia di tv e servizi audiovisivi, prevederebbe una riduzione progressiva per il limite di affollamento orario della pubblicità per la Pay tv, che scenderebbe dal 18 al 12% nell'arco di tre anni.
Il tetto agli spot dovrebbe scendere al 16% nel 2010, al 14% nel 2011, per toccare poi il 12% nel 2012. Sempre a quanto si apprende, nel provvedimento non sarebbero previste sostanziali novità per le norme relative alle quote di investimento e trasmissione di film e fiction.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • ziogianni

    18 Dicembre 2009 - 08:08

    ***Che bello! Ora sì che compro il televisore e sottoscrivo l'abbonamento rai. Che fesserie!!! Degne del Popolo bue e mazziato. Meno male che io appartengo al movimento esproprio proletario.*

    Report

    Rispondi

blog