Cerca

Gf, Massimo bestemmia

Proteste di Codacons e Moige

Gf, Massimo bestemmia
Un'altra bestemmia al Grande Fratello: sembra infatti che uno dei concorrenti del reality, Massimo Scattarella, si sarebbe lasciato sfuggire una frase blasfema, tappandosi subito dopo la bocca con le mani.
Da questa mattina il Codacons sta ricevendo moltissime segnalazioni di telespettatori che denunciano l’accaduto, segnalazioni che sembrano trovare conferma in alcuni video presenti in queste ore su youtube.
«Come per i precedenti casi registrati nelle altre edizioni del GF, chiediamo a Canale 5 di prendere provvedimenti nei confronti del concorrente - afferma il Presidente Codacons, Carlo Rienzi - considerato che la frase pronunciata (che più che una classica bestemmia sembra una generica blasfemia) ha potuto urtare la sensibilità di molti telespettatori che in massa si stanno rivolgendo alla nostra associazione». «Resta il fatto - conclude Rienzi - che da questi reality show emerge sempre più un linguaggio scurrile e volgare, che oramai viene ampiamente tollerato dagli autori dei vari programmi, ma che rappresenta un imbarbarimento della nostra tv e un modello altamente diseducativo per i giovani».

«La proposta contenuta nel decreto Romani e relativa al divieto di passaggio di film vietati ai minori di 18 tra le 7 e le 23 su tutte le piattaforme televisive, comprese quelle a pagamento satellitari e non» afferma Elisabetta Scala, responsabile Osservatorio Media del Moige «è positiva poiché va a tutelare concretamente i minori, troppo spesso involontari spettatori di film non adatti alla loro visione».
«Restano però ancora alcuni gravi problemi», prosegue la responsabile, «se infatti con tale decreto viene tutelato il minore di fronte alla pornografia visiva, nulla si sta facendo per quella che potremmo definire pornografia verbale. Sono sempre più numerose le trasmissioni in cui il linguaggio non è adatto al passaggio in fascia protetta e in particolare, ancora una volta segnaliamo l'indecenza del Grande Fratello. Nel reality, infatti, ormai i termini volgari e rasenti l'oscenità sono una quotidianità che si è aggravata ancora di più ieri, con una bestemmia pronunciata da un concorrente di cui chiediamo l'immediata espulsione: auspichiamo che vengano presi dei provvedimenti in tal senso poiché non è più accettabile che anche in piena fascia protetta vengano costantemente violati i diritti dei minori, la cui tutela va posta in primo piano, al di sopra di auditel e simili».

In difesa del concorrente pugliere, però, sembra scendere in campo l’Aduc: «Nella trasmissione Grande Fratello uno dei concorrenti ha pronunciato una bestemmia e questo è bastato per scatenare i vari bigotti d'Italia per chiedere l'espulsione del concorrente (Moige Movimento italiano Genitori) o generici provvedimenti censori (Codacons). Invitiamo questi bigotti, nella loro azione moralizzatrice, ad aprire meglio orecchie e occhi e ascoltare tutte le parolacce che vengono pronunciate in televisione, in fasce protette e no e, per essere coerenti, a richiedere, per esempio, che Vittorio Sgarbi non sia più invitato in televisione cosi come tanti altri personaggi pagati fior di quattrini per essere lì e parlare, anche in quel modo colorito». Lo afferma in una nota l'Aduc. «Da parte nostra - prosegue l'associazione - vogliamo solo ricordare che la Cassazione, chiamata a suo tempo da alcuni compagni di Moige e Codacons per mettere un bavaglio ai nostri forum in Internet in cui alcuni esprimevano le proprie opinioni anche con bestemmie, ha dato ragione a noi, dissequestrando ciò che i giudici di prima istanza avevano invece posto sotto sequestro. Noi non siamo fan della tv urlata e degli urlatori che si esprimono in modo volgare. Ma una cosa è la nostra sensibilità e il nostro giudizio, altro è la libertà di espressione, che è tale sempre e senza deroghe».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • mandrake72

    26 Gennaio 2010 - 02:02

    siamo in 1 paese di falsi moralisti ipocriti,bigotti e bacchettoni,di persone che vorrei vedere e sentire se mentre parlano anche in pubblico nn si lasciano mai scappare 1 parola di troppo sbagliata .......In tv si dovrebbero censurare ben altri programmi in cui la volgarità a livelli eccelsi è 'ordine del giorno.Invece no,ci si scandalizza per 1 parola che può offendere i credenti??beh complimenti vivissimi a questo Paese che nn è altro che la culla dell'ipocrisia.Orgoglioso di essere italiano ma schifato per avere dei connazionali come quelli che si sono scandalizzati senza prima e fin'ora dire niente su tutto il resto del panorama televisivo e,tanto + senza guardarsi prima per sè...Viva l'Italia complimenti.maurizio gazzarri

    Report

    Rispondi

  • mandrake72

    26 Gennaio 2010 - 00:12

    Egr.Direttore,mi chiamo maurizio gazzarri e scrivo da pontedera in merito a quello che è successo stasera al GF...E' stato eliminato massimo per una bestemmia detta x sbaglio e di cui si è subito reso conto chiedendo immediatamente scusa,solo x le pressioni che vengono da fuori da 1 Paese che ancora 1 volta ha dimostrato di essere 1 Paese di ipocriti e falsi moralisti.Si condanna tanto 1 parole detta erroneamente in 1 contesto di 1 gioco che va avanti da mesi,quando poi in tv ci sono diversi programmi che in quanto a volgarita nn si possono minimamente confrontare col GF.E sto parlando di programmi che vanno in onda tutti i giorni e ad orari ben + sensibili di quelli del GF.Tanto + che possono essere visibili a tutti indistamente,piccoli e grandi mentre lo stesso nn puoi fare col GF.Parolacce,offese e nn 1 semplice vaffanculo ma parole ben + pesanti ed atteggiamenti ben + denigrabili che un bestemmia detta per sbaglio senza volontà e nell'arco di 3-4 mesi di programma.siamo in 1 paese

    Report

    Rispondi

  • nicola.guastamacchiatin.it

    24 Gennaio 2010 - 15:03

    Non si bestemmia Dio soltanto esprimendo verbi denigrativi,si bestemmia ancora di più quando si offende la morale facendo passare dei messaggi che uccidono la moraler degli uomini. Berlusconi è un grande Peresidenter ma la sua televisione è blasfema per la moralitrà dei giovani.

    Report

    Rispondi

blog