Cerca

Sanremo, il nuovo è Tony Maiello

Vince il ragazzino timido di X-Factor, eliminata la sosia di Giusy Ferrero. Clerici boom: share migliore dal 2000 a oggi

Sanremo, il nuovo è Tony Maiello
Tra il clone di Giusy Ferrero e quello di di Jo Jonas, ha vinto nella categoria giovani Tony Maiello, con il brano "Il linguaggio della resa". La sezione  'Nuova Generazione' quest'anno non ha dato grandi emozioni: personaggi già visti, canzoni dalle melodie tradizionali. Un po' troppo poco per essere il Festival più giovane. Tony Maiello, comunque, della scuderia X Factor, se l'è cavata con la sua bella voce e lo sguardo intenso. Nativo di Castellammare di Stabia, 21 anni il prossimo 15 marzo, è passato infatti anche lui per la trasmissione di Rai due, dove domina la Maionchi, prendendo parte ai provini nel 2008, arrivando fino al bootcamp della talent scout che lo porterà tra i cinque finalisti delle selezioni della sua categoria, piazzandosi infine al quarto posto nella finale del talent show di Raidue.
Libero-news.itLibero-news.it

Nonostante "Ama Calma" del maggio scorso non si imponga sul mercato, l'etichetta discografica insiste nell'investire su di lui, fino a farlo arrivare a Sanremo con il brano "Il linguaggio della resa", firmato dallo stesso Tony con Roberto Cardelli, Fabrizio Ferraguzzo e Fio Zanotti



Messo sotto contratto dall'etichetta Non ho l'età, che da subito ha creduto alle sue qualità non solo artistiche ma anche di autore, compositore ed interprete. Tony firma così il suo contratto discografico con l'etichetta discografica della Maionchi e Alberto Salerno. E nonostante il primo Ep dal titolo "Ama Calma" del maggio scorso non si imponga sul mercato, l'etichetta discografica insiste nell'investire su di lui, fino a farlo arrivare a Sanremo con il brano "Il linguaggio della resa", firmato dallo stesso Tony con Roberto Cardelli, Fabrizio Ferraguzzo e Fio Zanotti, che ne ha curato l'arrangiamento. Nel giro di tre anni dall'inizio del'avventura musicale, Tony Maiello è arrivato al primo importante successo.

E dopo l'esecuzione del brano vincitore, ecco arrivare in lacrime sul palco dell'Ariston il padre del giovane vincitore. Nina Zilli (lei la sosia di Giusy Ferrero) con il brano 'L'uomo che amava le donne' ha vinto invece il Premio della Critica 'Mia Martini' per la sezione Nuova Generazione, assegnato dai giornalisti accreditati al Festival di Sanremo. La vincitrice ha ottenuto 48 voti, precedendo La Fame di Camilla (14 voti), Tony Maiello e Jessica Brando (11), Luca Marino (7), Romeus (5), Nicola Bonazzi e Jacopo Ratini (2), Mattia De Luca e Broken Heart College (1).

Boom di ascolti, intanto, per la Clerici: lo share medio della quarta serata è stato il migliore dal 2000 ad oggi. Ieri lo spettacolo ha infatti ottenuto il 50,74 per cento, oltre tre punti superiore a quello di un anno fa. Bisogna risalire al Festival di Sanremo del 1999, condotto da Fabio Fazio con il supporto dello scienziato premio Nobel per la medicina Renato Dulbecco e l’attrice Laetizia Casta, per trovare una quarta serata con share superiore a quello della Clerici: quell'anno fu del 54,06 per cento.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • kana_22

    20 Febbraio 2010 - 18:06

    L'anno scorso, tutte le trasmissioni Rai e non solo, attribuivano la vincita a Carta, perché a presentare c'era Bonolis, poi, nell'ultima serata venne invitata la De Filippi, e tutti votarono il pupillo di "amici”. Cosa diranno quest'anno? A presentare il festival c'è la Clerici, con contratto Rai, un trio di dubbia provenienza, due sono sotto contratto Rai, che continuano la corsa verso la probabile vincita( sono stati licenziati cantanti di gran lunga capacità canora e con testi più seri). Hanno avuto meno fortuna cantanti del passato, che cantavano inni all’Italia e son, ancor oggi, ricordati con il sorriso sulle labbra, non prendevano in giro gli Italiani, non erano stati mandati in esilio, non pretendevano 700milioni di euro di risarcimento( questo denaro, del nostro canone, sta entrando nelle tasche dei Savoia attraverso contratti Rai, trasmissioni, continue apparizioni di opinionista e ospite nei programmi). Una vincita altrettanto strana di un giovane ex concorrente di X Factor

    Report

    Rispondi

  • ghorio

    20 Febbraio 2010 - 16:04

    Vedo che anche "Libero" ci propina spazi dedicati al festival di Sanremo. Sinceramente questo tipo di scelte non le condivido, non essendo per niente ossesionato di questo festival, che è tutto, meno quello che dovrebbe essere, ovvero una competizione con cantanti in gara, senza il balletto dei personaggi ospiti che costano ai contribuenti italiani in modo scandaloso. Adesso leggo di ascolti boom e la cosa mi fa sorridere, non credendo per niente ai dati Auditel. Tra l'altro questa signora Clerici sembra, a leggere la descizione di certi giornali, come la più grande presentatrice di tutti i tempi, con i suoi vestiti taglia 42, il suo seno prorompente e fra poco avremo l'elogio del suo lato B, come quello della Lopez. Se i giornali italiani dedicassero lo spazio che dedicano a Sanremo, senza peraltro aumentare le vendite, ad un'inchiesta sulla difficoltà dei giovani di trovare lavoro, forse il governo affronterebbe il problema, ma il mio è un sogno. Giovanni Attinà

    Report

    Rispondi

  • delfo20

    20 Febbraio 2010 - 13:01

    Antonella è bravissima, esprime genuinità, onestà, spontaneità. E' una mente aperta "che la da con gioia" un volto che fa bene ad una TV grve, basata sul pettegolezzo, sul penale sulla Spaduzzatura, sul giustizialismo a senso unico ad personam , e parlo di TV di Stato che fa "schifo" con i guru della falsa informazione. Brava Antonella. Gli ascolti non sono solo per le canzonette, ma per il tuo immenso e radioso sorriso. Mi metti sempre il buon umore e vorrei ri-vederti tutti i giorni in una trasmissione semplice e bella come te. Ciao.

    Report

    Rispondi

blog