Cerca

Emilio Fede furioso lascia Annozero

Scontro con i grillini: "Io saprei bene dove buttare Grillo con il suo canotto, nel fiume Lambro"

Emilio Fede furioso lascia Annozero
«È la vergogna delle vergogne». Così il direttore del Tg4, Emilio Fede, intervenuto in collegamento da Milano ad "Annozero", ha lasciato la trasmissione in segno di polemica dopo un ampio intervento di Beppe Grillo. In un primo momento, pur mostrando segni di insofferenza, il giornalista aveva deciso di restare «per rispetto dell'informazione». Protestando aveva però chiarito: «Io saprei bene dove buttare Grillo con il suo canotto, nel fiume Lambro».

Stanco degli insulti
-  Poi la scintilla è esplosa quando si è discusso in studio del risultato ottenuto alle Regionali dal Movimento 5 Stelle di Grillo  ed è intervenuto il giornalista della "Stampa" Andrea Scanzi, autore del libro "Ve lo dò io Beppe Grillo". Per Scanzi, il genovese da poco sceso in politica «parla ancora come se fosse un comico. I suoi comizi sono satira. Forse dovrebbe cambiare il linguaggio, essere meno volgare. Però va detto che su questa vicenda delle parolacce c’è molta ipocrisia da parte di tutti. Tantissimi politici hanno usato e usano toni se possibile più volgari. Il Presidente del Consiglio Berlusconi ha dato del "cesso" a Mercedes Bresso e a Rosy Bindi. Anche Gasparri e La Russa hanno usato toni ben più accesi di quelli di Grillo…». A quel punto Emilio Fede proprio non ce l'ha fatta a restare seduto, si è tolto il microfono ed è andato via: «Mi sono stancato di sentire insulti. È una vergogna».

Milioni di spettatori
- Il ritorno di Michele Santoro riscuote grande interesse tra i telespettatori Rai.  Ieri sera "Annozero" è stato il programma più visto della prima serata con 5 milioni 159mila di italiani sintonizzati su Raidue e uno share del 21.88 per cento. La fiction «Il commissario Montalbano» riproposta da Raiuno è stata vista da 3 milioni 943mila telespettatori e ha registrato uno share del 16.05. Raitre con due episodi del telefilm «Medium» e uno de «La 25ª ora» non ha superato l'8,8 per cento. Nel complesso la Rai vince il prime time con 45,42% (Mediaset 37,84%).

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • robe

    21 Maggio 2010 - 11:11

    Francamente non comprendo certi commenti. Santoro, piaccia o no, ha sempre fatto intorno (e oltre) il 20% di share in una rete che sta normalmente intorno alla metà. Se lo scopo della RAI è, anche, quello di fare soldi, non si vede perché Santoro no e invece l'educativa Isola dei Famosi sì. LO stipendio di Santoro (700.000 e passa lordi all'anno) è alto ma di molto inferiore a quello di Vespa, che di professione fa il leccone e usa la RAI anche per lanciare e vendere i suoi libri. Se se ne va, Santoro esercita il suo legalissimo contratto di sei anni per incassare la buonuscita che gli spetta (tre anni). Il resto è una scelta della RAI, che, dati gli ordini superiori, è peraltro disposta a spendere qualunque cifra per eliminarlo, facendosi un gran danno. Siete (voi che scrivete certe cose assurde) riusciti a far diventare simpatico una persona antipatica. Fede poi non esiste, se non come una marionetta leccona che non si capisce come possa, anche lontanamente, essere preso sul serio.

    Report

    Rispondi

  • roda41

    09 Aprile 2010 - 00:12

    una barzelletta..

    Report

    Rispondi

  • shineangelic

    08 Aprile 2010 - 15:03

    Fede viene bistrattato troppo spesso. Fa il suo lavoro di leccaculo da 20 anni, non si è MAI ricreduto, e svolge il lecchinaggio apertamente: un vero gentiluomo. Scherzi a parte, preferisco veramente Fede a Minzolini o Mimun. Almeno è chiaro come la pensa e lo dice.

    Report

    Rispondi

  • blankfrank62

    08 Aprile 2010 - 02:02

    @ libero"fauci" E infatti pago come un banchiere, pago anche gente come l'imparagonabile Paragone, e addirittura i contributi milionari a "Libero", senza i quali non esisterebbe nemmeno, perchè non vende un tubo (vero, Facci?). Quello che non è accettabile è che anche l'ultima release in fatto di mantenuti Rai mi imponga cosa devo o non devo vedere perchè il suo leader non troppo a squadra ha una paura fottuta della realtà. Siamo in un paese libero, e la metà degli italiani non vi ha votato, tenerselo sempre a mente.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog