Cerca

Heather Parisi incinta a 50 anni

La ballerina aspetta due gemelli

Heather Parisi incinta a 50 anni
Mamma a 50 anni si può. È il caso di Heather Parisi, che diventa ancora una volta mamma, questa volta di due gemelli. Come racconta la stessa Heater, il concepimento è stato aiutato dalla scienza.
«Il termine previsto è per la prima settimana di giugno, ma io credo che nasceranno prima, un po’ perché non nascondo che i bambini iniziano a pesare e un po’ perché il dottore dice che una gravidanza così in genere non arriva al termine esatto».

La ballerina ha già due figlie
, Rebecca Jewel, nata dal matrimonio con l'imprenditore bolognese Giorgio Manent – padrini di Rebecca furono Pippo Baudo e Katia Ricciarelli - e Jacqueline Luna, dalla convivenza con l'ortopedico Giovanni Di Giacomo. Il suo attuale compagno, Umberto Anzolin, ne ha altrettante dalla sua ex moglie.

«Volevamo un figlio
- spiega Anzolin - ma all'età di Heather, anche se sembra sempre una ragazza, la natura va aiutata. Oggi la scienza e la medicina per fortuna offrono molte strade per diventare mamme: noi ne abbiamo perlustrate alcune, finché forse il caso ne ha determinata una, che poi abbiamo perseguito. La gravidanza consapevole è una prova d'amore, noi la stiamo vivendo così e siamo al settimo cielo».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • ritabi

    06 Aprile 2010 - 09:09

    La gravidanza consapevole è una prova d'amore, noi la stiamo vivendo così e siamo al settimo cielo». Chissà come la vivranno i due piccoli, ignari, nascituri?

    Report

    Rispondi

  • laura m

    05 Aprile 2010 - 22:10

    Cara Heater, ero una bambina quando rimanevo incantata dai tuoi balletti e dal tuo sorriso davanti allo schermo della TV. Non ho mai sognato di diventare una ballerina ma per me rappresentavi comunque un "mito". Ora che sono una donna di 29 anni, sposata e in attesa del primo figlio, sento di non poter condividere la tua scelta di diventare madre a 50 anni. Un figlio è un dono immenso e come tale non si può "pretendere", altrimenti diventa egoismo mascherato da amore. Hai tutta la mia stima come artista e ballerina ma non più come donna. Come cambiano i punti di vista quando si cresce! Ad ogni modo, auguro ogni bene a te e alle creature che porti in grembo.

    Report

    Rispondi

blog