Cerca

Mussolini: "La Rai trasmetta un Tg senza cronaca nera"

La presidente della Commissione per l'infanzia propone un'informazione che tuteli i bambini

Mussolini: "La Rai trasmetta un Tg senza cronaca nera"
Un telegiornale senza i particolari raccapriccianti della cronaca nera per tutelare i bambini. È questa la proposta di Alessandra Mussolini, presidente della Commissione parlamentare per l'infanzia e l'adolescenza, che propone di sperimentare un tg senza nera per l’infanzia. Nessuna censura, ma solo un modo di rendere l’informazione accessibile anche ai più piccoli: «Nel pieno rispetto della completezza, del pluralismo e della libertà di informazione che disciplinano il servizio pubblico radiotelevisivo è sempre più necessario difendere anche le “ragioni” del pubblico non adulto».

Per la Mussolini, nei telegiornali della Rai certi dettagli rischiano «non solo di creare problemi per i bambini e i ragazzi collegati, ma anche per tutti coloro che non ritengono che l'ossessione della cronaca nera sia uno dei temi dominanti del servizio pubblico radiotelevisivo».

La proposta - Si potrebbe quindi sperimentare, «ad esempio in un tg della domenica - il Tg1 delle 13.30 o delle 20 - un'edizione dove siano assenti la cronaca nera ed i particolari raccapriccianti, per dare la possibilità ai più piccoli di vedere un notiziario insieme agli adulti, tutelando anche il loro diritto all'informazione. Un test che, se avesse successo, potrebbe anche modificare l'offerta dei tg Rai pur senza nascondere notizie che, purtroppo, richiedono anche una doverosa illustrazione».

Scelta coraggiosa - La presidente della Commissione per l’infanzia, infine, si rivolge direttamente ai dirigenti Rai, augurandosi che «venga presa in considerazione questa idea e che la Rai dimostri di saper effettuare scelte coraggiose e sensibili alle esigenze dei bambini».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • inm

    17 Aprile 2010 - 13:01

    a me basta un tg dove non vengano trasmesse le opinioni della Mussolini. Basterebbe e avanzerebbe. La cronaca fa parte della vita, cara Mussolini. Dovremmo dunque deliziarci solo di cronaca rosa? Da piccolo guardavo i tg ASSIEME AI MIEI GENITORI e le assicuro che si è trattato di un esercizio utilissimo.

    Report

    Rispondi

  • ness1

    15 Aprile 2010 - 10:10

    La signora Mussolini dimostra di possedere una dote rara di questi tempi: il buon senso. La sua proposta mi trova pienamente d'accordo.

    Report

    Rispondi

  • marmolada

    15 Aprile 2010 - 09:09

    Sono d'accordissimo! Non se ne può più di sentire particolari truci e sanguinari su delitti, accompagnati da abbondanti dettagli sul modo in cui le vittime sono state seviziate, soprattutto mentre si è a tavola con la famiglia. Credo che la TV intesa in questo modo voglia in un certo qual modo soddisfare il desiderio di sangue e di sensazioni forti di molti contemporanei, paragonabile allo stesso desiderio che spingeva gli antichi romani ad andare al circo. Non è invece mio desiderio; siamo più evoluti culturalmente, abbiamo alle spalle 2000 anni di cristianesimo e non vedo perchè dobbiamo regredire scatenando la bestia che è in ciascuno di noi, invece di frenarla ed educarla. Brava la Mussolini: non solo è una bella donna ma è anche piena di coraggio, intelligenza e buon senso.

    Report

    Rispondi

  • igna08

    14 Aprile 2010 - 23:11

    Sono pienamente d'accordso con la Mussolini. Un TG senza la cronaca nera nelle ore di punta

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog