Cerca

Trinacria come Pandora, arriva "Avatar... Rino"

Il divertente cortometraggio ispirato al campione di incassi di James Cameron è stato girato in Sicilia

Trinacria come Pandora, arriva "Avatar... Rino"

Dopo le annunciate rivisitazioni e versioni hard, Avatar, il film di campione di incassi di James Cameron sbarca in Sicilia, riletto in chave ironica e umoristica dagli studenti della Nuct (Scuola Internazionale di Cinema e Televisione) e in particolare dal neo regista Eduardo Veneziano.

Avatar... Rino è la storia dell'ultimo sopravvissuto di Trinacria, un pianeta non lontano dalla Terra. Ogni mattina, con il tipico carretto del posto, Rino si dirige verso l'albero sacro, lo cura e lo venera come una divinità. Un giorno, mentre riposa ai piedi dell'"agghiastru di Inveges" (uno dei più antichi oleastri d'Europa) viene svegliato da un rumoroso e sconosciuto strumento impugnato da un uomo: gli esseri umani hanno invaso il pianeta Trinacria per abbattere l'arbusto divino e far posto alle basi terrestri. Sarà lo stesso Rino a dover scongiurare il pericolo di un'invasione e impedire l'abbattimento del fusto sacro.

Il cortometraggio, girato a Sciacca, in provincia di Agrigento, e interpretato da abitanti del luogo, attori non professionisti, è la prima di una serie di rielaborazioni di grandi successi dell'ultima stagione cinematografica, commissionate agli aspiranti cineasti dalla Nuct. 

Il giovane regista siciliano è entusiasta del lavoro e soddisfatto del risulato: "Mentre io andavo a lezione a Roma, la mia famiglia e i miei amici in Sicilia allestivano il set e tutto ciò di cui avrei avuto bisogno per le riprese, dai costumi al carretto, alla gru. Il lavoro di squadra ha permesso di trasportare gli elementi chiave di Avatar in una classica ambientazione siciliana".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog