Cerca

L'ira di Sen Penn

Prende a calci un fotografo e il giudice lo obbliga a seguire un corso per la gestione della rabbia

L'ira di Sen Penn
Tre anni di liberta'' vigilata, un corso per gestione della rabbia e 300 ore di servizi sociali. E' questa la pena per l'iroso Sean Penn, già noto per risse e sfuriate contro i paparazzi, e ora condannato per aver preso a calci un fotografo e aver rotto la sua macchina fotografica. Il giudice ha anche obbligato l'attore a tenersi a 100 metri di distanza dalla sua "vittima".

Questo il risultato della prima audizione, ma alla prossima, prevista per l’8 luglio, potrebbe essergli imposto anche un risarcimento per danni. Inoltre, se sarà rinviato a giudizio, l'attore potrebbe passare fino a 18 mesi in cella.

Penn, che non ha partecipato all'udienza di condanna ed è atteso al Festival di Cannes come protagonista dell'unico film americano in concorso, era stato filmato lo scorso ottobre mentre attaccava un paparazzo in uno shopping center nei pressi di Los Angeles, in California. Già nel 1989 trascorse 30 giorni in carcere per un’aggressione su un set.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog