Cerca

Anche l'Italia ha la sua Susan Boyle

La 38enne Carmen Masola vince Italia's got talent

Anche l'Italia ha la sua Susan Boyle
Anche l’Italia ha la sua Susan Boyle. È Carmen Masola, 38 anni, la prima vincitrice di Italia’s Got talent, il talent show di Canale 5 modellato sul format americano ed inglese.  La 38enne soprano è stata infatti definita la “Susan Boyle italiana".
Carmen Masola ha incantato i giudici e il pubblico con la sua interpretazione di Casta Diva dalla Norma di Vincenzo Bellini, vincendo anche grazie al televoto i 100 mila euro del premio finale e un contratto discografico.

Medaglia d’argento per il 19enne Federico Fattinger, cantautore 19enne di Riva del Garda, che ha dedicato la canzone Perché (io) credo alla madre scomparsa da un anno. Terzo posto, infine, per il bresciano Demis Facchinetti, altro cantautore, con la sua Me ne frego di tutto.

Il talent show diretto da Simone Annichiarico – figlio di Walter Chiari – e Geppy Gucciari ha visto nei tre giudici Rudy Zerbi, Gerry Scotti e Maria De Filippi il suo punto di forza.  Immediatamente dopo il podio, il pubblico ha incoronato nei primi sei posti il chitarrista Alfredo Marasco e la cover band dei Regina. Fuori dalla finale a sei il piccolo batterista Christian Esposito e le due proposte sempre musicali Note di Sabbia e i C’era una volta.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • pasquino69

    26 Maggio 2010 - 11:11

    Tutto copiato, pero' bisogna essere anche molto corretti. La cantante in questione , e la ho sentita gia' 5 volte ai programmi televisivi, STA' CANTANTO SOLO ED ESCLUSIVAMENTE "CASTA DIVA". NON SE NE PUO' PIU' ALMENO CAMBI PEZZO....DAI!!!!

    Report

    Rispondi

  • barotto1920

    19 Maggio 2010 - 14:02

    C'era da aspettarselo....... Siamo talmente "originali" nei programmi TV che oltre " importare" i Format stranieri, li replichiamo pedissequamente anche nella "scelta del Vincente". Sfido chiunque in effetti a dimostrare, al di là di Meriti obiettivi, che la conclusione dell'evento, non sia stata condizionata dall' Affaire Susan Boyle. La nostra talentuosa mi è parsa la " sua sorellastra ",tanto hanno in comune : cantante-brutta-grassa.

    Report

    Rispondi

blog