Cerca

Morta "Bocca di rosa", ispirò de André

Deceduta a 88 anni, icona involontaria della prostituzione

Morta "Bocca di rosa", ispirò de André
“ La chiamavano bocca di rosa”. È venuta a mancare a 88 anni Liliana Tassio, nome anonimo divenuto famosa sulla costa ligure e in tutta Italia per la canzone di Fabrizio de André. Era diventata un’icona involontaria della prostituzione e di tutte le prostitute costrette a fuggire da un paesino all’altro per evitare gli occhi indiscreti e le reprimende delle bigotte. Alcuni negano ora che Liliana Tassio fosse veramente l'ispiratrice della ballata di de André.

Tanti, tantissimi la “conoscevano” anche se per pudore magari non si presenteranno al funerale. Lei se n’è andata a testa alta, “metteva l’amore sopra ogni cosa”. Per l’occasione tornerà d’attualità un verso della canzone di de André:

A salutare chi per un poco
senza pretese, senza pretese
a salutare chi per un poco
portò l'amore nel paese.
C'era un cartello giallo
con una scritta nera, diceva:
"Addio bocca di rosa
con te se ne parte la primavera".

Il cartello andrà rispolverato, ammesso che lei fosse davvero "Bocca di rosa".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • GerolamoCardano

    16 Giugno 2010 - 11:11

    e chissenefrega?

    Report

    Rispondi

  • amaryn

    15 Giugno 2010 - 20:08

    Ha accompagnato la mia giovinezza: per me le sue parole hanno significato la scoperta dei sentimenti autentici, al di là dell'ipocrisia del perbenismo borghese. Ciao Fabrizio.

    Report

    Rispondi

blog