Cerca

Paris Hilton arrestata per uno spinello e poi rilasciata

L'ereditiera è stata fermata dalla polizia sudafricana dopo Brasile-Olanda. Il manager: "Tutto un malinteso, le autorità si sono scusate"

Paris Hilton arrestata per uno spinello e poi rilasciata
Notte al fresco per la ricca ereditiera Paris Hilton. I media di mezzo mondo avevano già gridato all'ennesimo scandalo, quando dalla polizia sudafricana, che ieri l'ha arrestata per possesso di marijuana, sono arrivati il rilascio e le scuse ufficiali. "L'incidente è stato un malinteso", ha poi chiosato il manager della ragazza.
Tutto ha avuto inizio al termine della partita Brasile-Olanda allo stadio Mandela Bay di Port Elizabteh.
L’ereditiera era seduta sugli spalti insieme a Jennifer Rovero, una fotografa freelance. In un primo momento si pensava che avesse fumato uno spinello mentre assisteva alla partita ed è stata fermata con l'amica per possesso di marijuana.

In nottata la Hilton è comparsa  in tribunale, abito beige, una scintillante collana e i capelli raccolti in una doppia coda di cavallo. Dopo un interrogatorio a porte  chiuse, i giudici hanno presentato all'americana le loro scuse. E, chiarito il malinteso, la Hilton ha ringraziato i magistrati. Alla sua amica, che si è dichiarata la vera e unica colpevole, è stata invece posta l’alternativa tra un’ammenda di mille rand (128 dollari) o trenta giorni di reclusione. Ha preferito pagare l’ammenda.

L’accusa a carico di Paris Hilton è stata ritirata, ha spiegato la polizia in un comunicato. L’agente Dawn Miller, ha riferito che le autorità "si sono scusate per l'errore visto che lei non aveva niente a che fare con quanto accaduto". Anche l'ereditiera ha commentato l'accaduto postando una nota sul social network Twitter in cui spiega di avere collaborato con la polizia e aver risposto a tutte le domande che le erano state rivolte.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • peroperi

    05 Luglio 2010 - 01:01

    Tutti i quotidiani hanno sparso la voce di paris h. che si spinellava. Insomma, l'hanno sp....nata in tutto il mondo. Il giorno dopo, retromarcia. Non è vero. E' la dimostrazione che i giornali , prima di verificare la fonte, danno in pasto al lettore notizie false pur di avere lo scoop che li fa vendere. Benvengano i giornali che attendono di verificare la notizia prima di darla. Ha ragione Berlusconi nel dire cio' che dice a proposito della stampa che, ricordiamolo bene, non è piu' quella di una volta. Oggi lotta per la sopravvivenza e deve vendere. Povero chi gli capita fra le grinfie. Inoltre noterete che chi ha dato la notizia di Paris che si drogava non ha fatto neppure un rigo di scuse. Pero peri

    Report

    Rispondi

blog