Cerca

L'attrice di soap avvelenata dall'assistente

Gabriela Spanic intossicata con tutta la famiglia. Il movente della gelosia

L'attrice di soap avvelenata dall'assistente
La gelosia è uno dei sentimenti su cui le telenovela sudamericane hanno edificato il loro successo planetario. La gelosia è stata allevata in segreto per mesii da Marcia Celeste Fernandez Babio, 24enne, assistente della famosa attrice venezuelana Gabriela Spanic, conosciuta al pubblico per i suoi personaggi nelle soap opera.

Gabriela, 36 anni, ex modella, è rimasta intossicata insieme al figlio di 2 anni, la nonna e la baby-sitter. Apparentemente non sarebbe nulla più che un’intossicazione alimentare: mal di testa, nausea, dolori allo stomaco. Ma la polizia messicana ha arrestato l’assistente con l’accusa di tentato avvelenamento: infatti Marcia Celeste avrebbe aggiunto solfato di ammonio nei cibi della famiglia della Spanic da quando nel gennaio scorso era entrata a far parte del nucleo familiare e dall’Argentina si era trasferita a casa dell’attrice. I test medici avevano evidenziato le cause dei malori e ha messo gli inquirenti alla ricerca del veleno con un indizio: Maria Celeste era l’unica che non presentava gli stessi sintomi nonostante condividesse tutto – tranne il cibo – con la famiglia Spanic. E così l’assistente è stata arrestata la settimana scorso di ritorno da una vacanza nel paese natale dopo che la polizia aveva rinvenuto due fiale di solfato di ammonio nella sua stanza. La famiglia è fuori pericolo, i guai saranno solo per la giovane che covava rancore da tempo. Perché? Non si sa, ma lo si scoprirà nelle prossime puntate della telenovela della vita reale di Gabriela Spanic.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog