Cerca

Venduto all'asta il wc di John Lennon

Il cimelio a un collezionista per 9500 sterile. Su ebay in vendita la tazza di Salinger

Venduto all'asta il wc di John Lennon
Una tazza da bagno, usata da John Lennon tra il 1969 e il 1972, è stata battuta all’asta per 9500 sterline (oltre 11500 euro). La toilette era installata nel bagno della villa di Lennon a Tittenhurst Park, nel Berkshire, a ovest di Londra. Successivamente l’ex Beatles la regalò all’idraulico John Hancock, chiamato per sostituirla, che l’ha usato come vaso da fiori. Quest’ultimo, morto di recente, l’ha conservata per quasi 50 anni.

Ma quello di Lennon non è l'unico wc in vendita. Tra i cimeli più strani che i fan di star defunte possono comprare, ora c’è anche la Toilette di Salinger: è in vendita su ebay. A mettere l’oggetto all’asta è stato un commerciante di oggetti appartenuti a persone famose di Kernersville, in Nord Carolina. Su ebay il titolo dell’asta è “Water realmente posseduto eutilizzato da J.D. Salinger”, prezzo di partenza 1 milione di dollari. La spedizione è gratis. In realtà “The Vault”, il nom della società fondata dal collezionista, afferma che è disposta ad accettare offerte a prezzi anche più ragionevoli.

Ma c’è chi è convinto che il gabinetto diSalinger abbia davvero un valore alto. Rick Kohl diWebuytreasure.com, un sito di cimeli ha detto: “scommettoche vale almeno 100.000 dollari. Andiamo è il trono di J.D.Salinger, stiamo parlando de “Il Giovane Holden!”. Lo scrittore – scomparso il 29 gennaio di quest’anno a causa diun tumore al pancreas, conosciuto per la sua natura schiva eriservata – nel 1953 si era trasferito da New York a Cornish, nel New Hampshire, limitando al minimo i contatti umani, fino avivere quasi da recluso. La toilette in questione non viene dall’ultima casa in cui Salinger ha vissuto, ma da quella da cui si era trasferito a metà degli anni Ottanta. James Littlefield, che insieme alla moglie Joan, ha acquistato la casa di Salinger e vive ancora lì, pare aver colto l’occasione di fare un po’ di soldi e ha confermato in un’intervista al New Observer che si tratta dell’autentico wc dello scrittore. Chi riuscirà a portare a casa questo pezzo da novanta riceverà anche la lettera di autenticazione di Littlefield.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • anto73

    30 Agosto 2010 - 04:04

    si perchè la sig. Ono, é così affranta dalla notizia che l'assassino del marito potrebbe essere scarcerato a breve, che per tirarsi su il morale, (o meglio, il conto in banca), ha deciso "nel dolore" , che questo poteva essere un piccolo rimedio per la sua tristezza. Non le basta più si vede, la pubblicità che si é fatta negl'anni, dopo la morte dell'adorato compagno Lennon, i diritti d'autore milionari che le continuano a fruttare, e tutto quello che ha ereditato dal defunto, (nonostante sia una personcina estremamente semplice e di poche pretese)...no...vendere all'asta un wc, era fondamentale. Comunque, se tutto ciò può aiutarla per sollevarsi dal grande patema d'animo che sta vivendo in questo momento, ben vengano allora anche ste 9500 sterline, spese di sicuro dall'acquirente, per una buona e giusta causa, mentre il povero John, continua a rigirarsi nella tomba da quella trentina d'anni dicendo: ma proprio io dovevo sposarmi una demente simile???

    Report

    Rispondi

  • taccodighino

    30 Agosto 2010 - 01:01

    Menomale che la spedizione è gratis! Anche a Monte Carlo???

    Report

    Rispondi

  • franziscus

    29 Agosto 2010 - 19:07

    Chi lo vuole, gli vendo il mio per 500 euro. Io non sono famoso, però il prezzo è buono.

    Report

    Rispondi

  • Onesto56

    29 Agosto 2010 - 09:09

    E' vero che i soldi uno li spende come gli pare,sono i suoi,ma non posso non accostare questi soldi spesi in modo cosi' da dementi ,UN MILIONE DI DOLLARI per un CESSO,e magari se fosse rimasto anche sporco varrebbe probabilmente molto di piu',ALLA FAME NEL MONDO!!!!! Ma qualcuno riesce ad immaginare quanti BIMBI si sfamerebbero con tutti quei soldi?Si eviti di pensare che questa sia demagogia,so' perfettamente che quel ricco signore che si aggiudichera' IL CESSO,non puo' Lui risolvere la fame nel Mondo!,E' proprio solamente il vedere quanti soldi circolano spesi per delle c*(ci sta' anche l'accostamento) e pensare alle immagini drammatiche che ogni tanto ci vengono mostrate del DARFOUR in SUDAN,ETIOPIA,SOMALIA e tante altre nazioni.Tanto blaterare,ma la senzazione e' che ,eccetto pochi,NON NE IMPORTA UN FICO SECCO A NESSUNO!

    Report

    Rispondi

blog