Cerca

Esce in Italia "Teenage Dream" di Katy Perry

Un cd al profumo di marshmallow, tra ritmi vivaci, ballate dolci e atmosfere sognanti

Esce in Italia "Teenage Dream" di Katy Perry
Fremevo dalla voglia di ascoltare questo album e, soprattutto, di scrivere qualcosa in merito. Anche perché il singolo che lo ha anticipato, California Gurls, alla fine si è rivelato un eccellente biglietto da visita, ed è stato capace di mantener vivo l'interesse nei confronti di colei che è stata, non solo musicalmente, una delle protagoniste assolute di quest'estate, ovvero Katy Perry. La data 31/08, dunque, mette la parola fine alla spasmodica attesa dei fan italiani, tra i quali, come si è già capito, non posso non annoverarmi. Oggi esce infatti Teenage Dream, il secondo lavoro in studio per la conturbante cantautrice americana, balzata agli onori della cronaca, si sa, per aver baciato una ragazza e per il fatto che questo bacio le sia piaciuto. Disponibile nei negozi in ben due versioni, una classica e l'altra deluxe (con dentro un secondo cd che include un featuring con Timbaland e speciali remix realizzati da maghi della consolle come Armand Van Helden o Kaskade), il disco segna un ritorno alle origini per questa 26enne che all'anagrafe fa Katheryn Elizabeth Hudson. Un ritorno a Santa Barbara, in California, dove è nata e ha vissuto gli anni spensierati della giovinezza. Da One Of The Boys, che include  il trasgressivo I Kissed A Girl, cioè il brano che l'ha fatta conoscere al grande pubblico, e pure l'esplosivo Hot N Cold, sono passati ben due anni.  Senz'altro due anni molto intensi e in cui, tra comparse in numerosi show, copertine su riviste super patinate, record di vendite in ogni parte del mondo, tour da tutto esaurito e prestigiosi riconoscimenti, le soddisfazioni non sono certo mancate.

L'esperienza accumulata durante le numerose live perfomance ha spinto Katy e il suo team di produttori a realizzare un album in cui non scarseggiano tracce da ballare. "Durante i miei concerti volevo che le persone ballassero di più", ha dichiarato. "Così mi sono mossa in questa direzione, cercando però di non sacrificare la storia che avevo affrontato nel mio lavoro precedente". Teenage Dream, insomma, è meglio ascoltarlo col volume al massimo. Soprattutto perché al suo interno ci sono canzoni belle cariche e con refrain davvero immediati come Last Friday Night (T.G.I.F.), la stessa Teenage Dream, Circle The Drain  o la piccante e colorata Peacock, che, nonostante le critiche ricevute in America per il fatto di avere un arrangiamento sin troppo 'pulito', a mio avviso ha tutte le carte in regola per poter essere scelta dalla cantante come uno dei prossimi suoi singoli. E non mancano nemmeno 'bei drittoni' come Firework o Pearl, una ballata dolce e dalle atmosfere sognanti. Senza dimenticare ovviamente la squisita e tanto chiacchierata (per via di alcune somiglianze con California Girls dei Beach Boys) California Gurls, grande successo di questi mesi in cui Katy duetta con il mitico Snoop Dogg. Un tributo alla paradisiaca Weast Cost, un posto in cui il citato rapper è l'indiscusso padrone di casa ma che anche Katy conosce molto bene, ma soprattutto la risposta ironica a "Empire State Of Mind" di Jay-Z.

Inoltre c'è una sorpresa per chi acquista il compact e non i singoli mp3 da iTunes. Il supporto fisico infatti profuma di marshmallow, ossia di zucchero filato. Quello zucchero di cui sono fatte le nuvolette del clip di California Gurls per intenderci. Le stesse nuvolette della cover, in cui non mancano riferimenti alla pop art americana degli anni cinquanta. L'idea è venuta al newyorkese Will Cotton, uno che di soffici nuvole se ne intende (dato che rappresentano il filo conduttore delle sue opere). Katy ha deciso di collaborare con lui dopo averlo incontrato qualche mese fa per acquistare una sua opera. E per finire, ecco come la Perry ha spiegato il significato della title-track e del relativo clip, nel quale riesce, ancora una volta, a mostrarsi candida e, al contempo, estremamente sensuale: “Racconto esattamente quel sentimento euforico di quando sei un ragazzino e ti innamori per la prima volta o hai fantasie su qualcuno che idealizzi, una persona reale ma anche un poster. Sogni di incontrare quella persona, di essere come lei, di innamorarti.  Ecco, io vorrei che i ragazzini si innamorassero di me nei loro sogni e vorrei far ricordare a chi ascolta le miei canzoni la sensazione del primo innamoramento”. Ma perché questo nome? “Perché ho sempre desiderato essere quel pin-up poster”. “Voglio essere nei sogni di tutti in ogni momento fino ad avere l’età di Liz Taylor, e quando non sarò più in quei sogni sarò comunque una diva”. Non ci sono dubbi. Almeno per adesso, il progetto di Katy procede a gonfie vele. Perché quello di passare qualche ora con lei, magari su quelle nuvolette, in quel mondo caramellato, ne sono certo, è il desiderio di qualsiasi uomo, anche del più bacchettone.


di Leonardo Filomeno

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog