Cerca

Addio Sandra. I funerali

Lei sarà seppellita a Lambrate. Raimondo, invece, è al Verano a Roma

Addio Sandra. I funerali
L’ultimo addio a Sandra. Sono iniziati poco dopo le 11 i funerali dell’attrice, morta per una crisi respiratoria all’ospedale San Raffaele di Milano. La celebrazioni si sono svolte nella Chiesa di Dio Padre a Segrate, nell’hinterland del capoluogo lombardo dove i coniugi Vianello abitavano.
Il feretro, ricoperto di fiori bianchi, è stato posizionato di fronte all’altare. A officiare la funzione religiosa, il parroco Walter Magni e il prete di famiglia Don Gabriele.

Numerosi i presenti tra rappresentanti delle istituzioni, vip e gente comune, tutti insieme per dare l’ultimo saluto a un’icona della tv italiana. In prima fila, sono seduti Letizia Moratti, sindaco di Milano, Adriano Alessandrini, primo cittadino di Segrate, Guido Potestà, presidente della provincia di Milano e Felice Confalonieri, presidente di Mediaset. A loro fianco Pippo Baudo, Gerry Scotti e la famiglia di filippini accusati nei giorni scorsi dalla nipote di Vianello. Non mancano Marco Columbro e Lorella Cuccarini, amici della coppia dai tempi di Paperissima, Elio Fiorucci, Ezio Greggio, Paolo Liguori, direttore del Tgcom e Pier Sivio Berlusconi. Il premier, accanto a Sandra al funerale di Vianello di cinque mesi fa, questa volta è stato trattenuto a Roma da impegni istituzionali. All’esterno della Chiesa è stato installato un maxi schermo per tutti quelli che non sono riusciti a entrare. Secondo le forze dell'ordine, erano un migliaio le persone presenti.

Prima della funzione, Letizia Moratti ha ribadito che Milano dedicherà “una piazza o un giardino” alla famosa coppia. Gerry Scotti ha dichiarato che "i personaggi dello spettacolo hanno ricordato Sandra con frasi di circostanza”. “Le cose più belle su di lei – ha sottolineato - le ho sentite dire dal pubblico, il che dimostra che lei è entrata nelle loro case". Don Carlo Faccendini, vicario dell’arcivescovo di Milano Dionigi Tettamanzi, ha portato le condoglianze del cardinale: "Una morte che occupa il cuore di tutti gli italiani".

La cerimonia si è conclusa con il saluto di Rosalie, la mamma della famiglia filippina adottata da Sanro e Raimondo. "Grazie per i 19 anni vissuti insieme, siamo entrati come domestici e abbiamo trovato una famiglia. Siete state due persone meravigliose, grazie di tutto". Il feretro è stato trasportato nel cimitero di Lambrate, dove è stato comprato un loculo accanto alle ceneri della madre dell’attrice. Nel carro funebre è stato appoggiato un pupazzo di 'Sbirulino', il noto personaggio interpretato dall’attrice defunata.

Raimondo e Sandra in cimiteri separati - Inseparabili nella vita, ma divisi ora che se ne sono andati. I corpi di Sandra e Raimondo, infatti, non saranno tumulati nello stesso cimitero. Sandra - per sua espressa volontà - sarà seppellita a Lambrate, vicino alla salma di sua mamma; mentre Raimondo era stato seppellito al Verano, a Roma, nella tomba di famiglia.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • dubhe2003

    27 Settembre 2010 - 18:06

    ...tutti i commenti fin qui letti. Mai,dico mai come per loro,sono state sprecate parole ipocrite di convenienza come purtroppo sono state proferite per altri,in circostanze similari.Una volta tanto,forse per la prima volta, è stata detta una verità assoluta intangibile e cioè che si possa fare della sana ironia,della piacevole comicità,senza il ricorso di basse battute volgari, scurrili,in antitesi ad una provvida educazione civile.Sandra e Raimondo ci sono riusciti perfettamente;più che giusto sono da ricordarli, intitolando loro una via,o una piazza.

    Report

    Rispondi

  • nonae

    23 Settembre 2010 - 16:04

    Un legame d'AMORE imperituro, una professionalità condivisa, un raro esempio di intelligenza, ironia, buon gusto. Una coppia artistica e di vita molto popolare, che vivrà nei nostri ricordi. Quanta gioia, spensieratezza, allegria, divertimento e quanta RIFLESSIONE Sandra e Raimondo hanno suscitato nelle persone. La proposta della Moratti è più che apprezzabile, visto l'impronta indelebile lasciata nel mondo dello spettacolo ed in tutti noi.

    Report

    Rispondi

  • doctor46

    23 Settembre 2010 - 16:04

    profondamente uniti nella vita terrena; sono sicuro che questa unione indissolubile continuerà anche nella vita ultraterrena. Sono stati un esempio di vita per chiunque abbia un legame d'amore con un compagno/a.

    Report

    Rispondi

  • giuliab09

    23 Settembre 2010 - 16:04

    esempio di eleganza , di simpatia, di ironia...ed esempio di vita !!!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog