Cerca

Rai, centrodestra assente in Cda. Slitta la decisione sulla Dandini

Manca il numero legale e il rinnovo del contratto di "Parla con lei" viene rinviato

Rai, centrodestra assente in Cda. Slitta la decisione sulla Dandini
Se Michele Santoro ce l'ha fatta e questa sera sarà regolarmente in onda con il suo tanto discusso "Annozero" (con tanto di Travaglio e Vauro al loro posto), per Serena Dandini si preannunciano giorni di attesa.
Nella seduta del Cda Rai di oggi, infatti, è mancato il numero legale per la votazione a causa dell'assenza dei cinque consiglieri vicini alla maggioranza parlamentare. Niente rinnovo del contratto per "Parla con me" e la sua conduttrice, che secondo i piani dovrebbero tornare in onda su Rai 3 da martedì 28 settembre.
Così come si dovrà aspettare per la stipula del contratto per la fiction Anita, prodotta dalla Goodtime di Gabriella Buontempo (moglie di Italo Bocchino) e Massimo Martino.

Per la Dandini, quindi, una famata grigia inattesa, anche perché lo sblocco di un programma come Annozero sembrava poter spianare la strada anche alla conferma della satira targata Dandini e Vergassola.
Invece così non è stato, o almeno, se ne dovrà ancora parlare, a quanto pare proprio il giorno stesso della messa in onda della prima puntata. Il contratto per "Parla con me", infatti, tornerà sul tavolo del Cda solo martedì prossimo.

Vigilia del Cda - Che le parti non fossero però così vicine lo si era intuito ieri, quando la conduttrice Serena Dandini aveva ribadito la sua intenzione (come quella di Santoro) di non rispettare la direttiva inviata dal direttore Mauro Masi. In pratica anche la Dandini ribadiva che  "ospiti, argomenti e composizione del pubblico spettano al conduttore" e che il dg "doveva prendersi le proprie responsabilità, decidendo chiaramente se mandare in onda o meno i programmi".
"La Rai ha tutto il diritto e la possibilità di non produrre un’altra stagione di "Parla con me" – ha esplicato ieri la presentatrice –. Certo è che se domani il contratto sarà approvato, bisognerà garantire le migliori condizioni per farci fare liberamente il nostro lavoro".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Marco40

    24 Settembre 2010 - 10:10

    Tutti quelli di Sx che hanno avuto il bglietto di solo andata,hanno fatto la fortuna del Cav.nell'ambito televisivo.Quello che ha avuto il biglietto di andata/ritorno,viene criticato.Qualcosa non quadra.

    Report

    Rispondi

  • valeria78

    24 Settembre 2010 - 09:09

    PROGRAMMA SPAZZATURA???? AHAHAH ma ti pagano per scrivere SCEMATE..o sei solo uno POVERO che in testa ha solo OSSO??? ahahaha gurdati emilio fede

    Report

    Rispondi

  • stufo

    24 Settembre 2010 - 09:09

    Anozero ha fatturato 41 milioni di euro e spesi 27... direi che che per la RAI è un ottimo investimento.. chi altri fa questi numeri?

    Report

    Rispondi

  • woody54

    24 Settembre 2010 - 09:09

    Programma spazzatura??? Aspetti i dati audite e vedrà che si sbaglia, Gianluigi Paragone fà un programma fotocopia con ascolti irrisori, la censura è sempre da condannare, da qualsiasi parte provenga, e se lei non lo guarda, come si evince dal suo post come fa a condannarlo? Saluti

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog