Cerca

Renato Zero accusato di evasione fiscale

Il cantautore avrebbe trasferito a Montecarlo almeno due milioni. Il legale: "E' estraneo"

Renato Zero accusato di evasione fiscale
Evasione fiscale di due milioni di euro: è questa l'accusa nei confronti di Renato Fiacchini, in arte Renato Zero. Il pm napoletano Vincenzo Piscitelli avrebbe spedito mercoledì un avviso di conclusione delle indagini preliminari al cantautore romano. Lo scrive oggi "Repubblica", secondo cui il magistrato ipotizza i reati di utilizzo di fatture per prestazioni "inesistenti" e trasferimento fraudolento di valori all'estero su un conto corrente presso una banca di Montecarlo. Il quotidiano scrive che la posizione fiscale dell'autore di "Mi vendo" era stata regolarizzata, ma ora c'è "l'indagine penale che rappresenta un capitolo di una più complessa e articolata inchiesta della Procura di Napoli, aperta sulle attività e ai clienti della commercialista napoletana Stefania Tucci, già moglie di Gianni De Michelis, già condannata in primo grado a tre anni per truffa a conclusione di un diverso procedimento".

Il professor Bruno Assumma, legale di Renato Zero, ha precisato che il suo assistito è "assolutamente estraneo" all'evasione fiscale. "Le operazioni oggetto di contestazione sono avvenute su iniziativa di un consulente di Renato dell'epoca, che ha operato in via autonoma tramite la dottoressa Stefania Tucci che la procura della Repubblica di Napoli considera l'artefice di queste operazioni. Renato non ha mai conosciuto tale dottoressa e quindi non ha mai concordato nulla con lei".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • limick

    01 Settembre 2011 - 10:10

    Ti metto in mezzo agli altri sorci come Valentino Rossi? Sti consulenti cosi' intraprendenti!!! Quindi non si accorgeva neanche se il consulente li metteva nel suo conto personale! :))

    Report

    Rispondi

  • roberto19

    roberto19

    18 Novembre 2010 - 17:05

    e in questo specifico caso mi sembra chiaro che la colpa è da addebitare ai soldi che, bricconcelli, senza avvisare nessuno, si sono trasferiti da soli. E' il mondo del paranormale che ancora non è stato studiato abbastanza …

    Report

    Rispondi

  • degrel0

    18 Novembre 2010 - 16:04

    si faccia spiegare dal cognatissimo come si fa.

    Report

    Rispondi

blog