Cerca

Vieni via con me, stangata su Mazzetti. Come Santoro, sospeso 10 giorni

Il capostruttura di Rai 3 segue la scia di Michele. Fazio rimproverato per aver sforato i tempi della diretta

Vieni via con me, stangata su Mazzetti. Come Santoro, sospeso 10 giorni
Fabio Fazio è tornato a snocciolare elenchi, questa volta nella sua parentesi domenicale di Che tempo che fa. Tra le voci, ce n'erano due che sicuramente non gli hanno fatto piacere. La prima, una lettera di rimprovero della dirigenza Rai per aver sforato di due minuti e mezzo i tempi concessi dall'emittente per la quarta e conclusiva puntata di Vieni via con me, il programma al centro di molteplici polemiche condotto con Roberto Saviano.

MAZZETTI SOSPESO
- La seconda notizia, più significativa, è invece la sopspesione di dieci giorni comminata a Loris Mazzetti, capostruttura di Rai3 e principale sponsor della trasmissione degli elenchi. Il provvedimento, che prevede la sospensione temporanea di incarichi e retribuzione, non è ancora definitiva: come fece Santoro, Mazzetti potrebbe ricorrere alla via dell'arbitrato aziendale.

LA RAI: "DANNI ECONOMICI" - La Rai fa sapere che lo slittamento di due minuti di un break pubblicitario all'interno dell'ultima puntata di "Vieni via con me" ha comportato una "perdita economica". Lo comunica, in una nota, la Direzione palinsesto. Il terzo break era previsto alle 21:55 ed è invece andato in onda alle 21:57. Il comunicato, inoltrato al direttore generale per il coordinamento dell'offerta radiotelevisiva Antonio Marano, fa anche sapere che il programma si è concluso con 3 minuti e 15 secondi rispetto all'orario concordato.

LE CONTESTAZIONI AL CAPOSTRUTTURA
- Al capostruttura vengono contestati degli articoli scritti per Il Fatto Quotidiano, il giornale animato da Marco Travaglio,  alcune dichiarazioni rese nello stesso programma di Fazio&Saviano e altre frasi pronunciate in un programma andato in onda su La7. Tutte le dichiarazioni sono state considerate "lesive" per l'immagine dell'azienda di viale Mazzini. Nella lettera che accompagna il provvedimento sarebbe sottolineato che le giustificazioni fornite da Mazzetti avrebbero attenuato la sua posizione rispetto alla misura disciplinare inizialmente prevista, cioè il licenziamento. Fabio Fazio ha espresso "amarezza" per l'accaduto e si è schierato al fianco di Mazzetti dicendo: "Noi abbiamo bisogno di lui".

LA REAZIONE DI DI PIETRO
- In difesa del programma e di Mazzetti è arrivato subito l'affondo di Antonio Di Pietro, il leader dell'Idv. "Le misure punitive nei confronti di Vieni via con me sono pretestuose e vergognose. Una trasmissione ottiene un successo inaudito di ascolti e i dirigenti dell’azienda pubblica, invece di congratularsi con i conduttori, i redattori e gli autori, inviano una lettera di rimprovero e sospendono Mazzetti reo di aver espresso liberamente la sua opinione, osando dire che avrebbe auspicato di poter fare altre puntate".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • jack1980

    22 Febbraio 2011 - 06:06

    Cavolo, tutto mi sarei aspettato tranne questo! Come è possibile che sia arrivato il giorno in cui sono d'accordo su una cosa con Di Pietro?! Al di là delle battute, a me sembra che in questo caso quello che ha detto Di Pietro abbia senso, al di là del fatto che non mi piace quella trasmissione.

    Report

    Rispondi

  • babylon 5

    07 Dicembre 2010 - 09:09

    Se affermi che ti fanno le pulci, sappi che di quelle sei pieno, anzi, di zecche. Il tuo orario non prevede il lunedi' ma il Mercoledi' di vuoto, (così si legge negli orari dati dalla liceo galileo), ma puo' esserci un'altra soluzione. Tu non sei un insegnante, e non sei al Liceo Galileo Galilei di Firenze, come hai sempre affermato. Se sei uno stro@@@ comune komunista, come si sospetta, non sei inserito in nessuna scuola, ma allora mi chiedo? E' possibile che esistano delle persone così in basso che cercano di crearsi un personaggio a scapito di brava gente? A giorni devo venire a Firenze e non manchero' di recarmi in quel Liceo. Sentiro' la dirigente scolastica, la cara anna L. calogero, che hai fatto passare per tua concubina. Ora sei anche sindacalista, azzzarola che bella nomea ti stai facendo.

    Report

    Rispondi

  • marcello marilli

    07 Dicembre 2010 - 08:08

    leggo spesso Toscanorosso tra le e mail indirizzate a Libero : gli dò un consiglio se permette , visto che non la pensa come il giornale di cui parla sempre male perchè non indirizza la sua posta a Repubblica, Unità , Faqtto ecc ecc . Altrimenti visto che ha molto tempo a dispposizione gli suggerisco di andare a vedere come vanno i conti in Toscana nelle ASL di Massa, Pistoia e tra non molto anche Firenze . Essendo anche io toscano (e per di più fiorentino) tra non molto mi vedrò costretto a mettere mano al portafoglio per ripianare il debito fatto da quel presuntuoso presidente di regione che mi ritrovo ; e non venga a dirmi che questo è dovuto ai tagli fatti dal governo pèerchè le regioni hanno anche capacità impositiva ,però è molto più facile piangere e fottere . A rileggerla presto

    Report

    Rispondi

  • abraxasso

    07 Dicembre 2010 - 02:02

    Guardi, Napolionesta, che scuola si scrive con la "c" di "castagna" e non con la "q" di "quaderno".

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog