Cerca

Clooney... l'africano: "In Sudan ho preso la malaria, sto bene"

L'attore: "Mi sono ammalato durante l'ultima visita", a metà gennaio per il referendum sulla secessione

Clooney... l'africano: "In Sudan ho preso la malaria, sto bene"
"Ho preso la malaria". E' costata cara a George Clooney la sua missione umanitaria in Sudan, dove si è recato dal 9 al 15 gennaio scorso in occasione del referendum sull'autodeterminazione del Sud del Paese. Lo ha riferito lo stesso attore parlando con il giornalista della Cnn Piers Morgan. A una domanda del giornalista, Clooney l'africano ha risposto: "E' vero, ho avuto un attacco di malaria, è la seconda volta che mi capita". Poi ha trovato il modo di riderci su: "Immagino che la zanzara a Juba (la capitale del Sud Sudan, ndr), mi abbia guardato e mi abbia preso per il bar!". Morgan ha ironizzato: "E' stato il presidente Bashir a inviare uno sciame di zanzare vendicative per prenderti di mira al tuo arrivo?". "Penso proprio di sì", ha sorriso Clooney. La star di Hollywood, 49 anni, è molto impegnato in campagne per la difesa dei diritti umani nel Sudan, sia per il Darfur sia per il Sud. Alla fine dello scorso dicembre ha lanciato insieme all'Onu, all'università di Harvard e a Google un progetto per vigilare attraverso i satelliti sulle possibili violazioni nel Paese africano. Il portavoce dell'attore ha rassicurato poi tutti sulle sue condizioni di salute: "George è completamente guarito". Deluse le oltre 24mila ragazze che hanno inviato a Morgan una offerta per curare il fidanzato di Elisabetta Canalis.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • gasparotto

    21 Gennaio 2011 - 16:04

    "La Regione del Mediterraneo orientale. La Regione è costituita da sei Paesi con zone ad alta trasmissione malarica (Afghanistan, Gibuti, Pakistan, Somalia, Sudan e Yemen)".Strano che Clooney,si rechi in una regione ad alta trasmissione malarica senza avere fatto una apposita prevenzione con chinino o altri rimedi. La malaria non è uno scherzo,la sua virulenza dipende dal tipo di parassita e da come ti prende,se terzana,quartana oppure perniciosa.Dipende dalla percentuale di emazie parassitate e dalle crisi di emolisi. A me è capitato,quando anni fa,facevo la guardia in PS,un tizio reduce dalla Parigi Dakar,con febbre alta,al quale il medico locale aveva dato alcuni antibiotici. Che starno, uno del posto che non prese in considerazione la malaria. Io invece ci pensai e dopo uno striscio per la ricerca del parassita che confermò la malaria, una buona dose di chinino e di plaquenil e tante flebo, lo tirò fuori dai guai.Un'altra crisi e sarebbe morto con il 50% di emazie parassitate.

    Report

    Rispondi

  • roberto19

    roberto19

    21 Gennaio 2011 - 14:02

    ha preso l'influenza, ma adesso anche lui sta bene. Solo per informazione.... dovesse interessare a qualcuno ... non si sa mai!

    Report

    Rispondi

  • Gastone Casali

    21 Gennaio 2011 - 14:02

    Ho lavorato per anni in Africa,compreso il Sudan e,ho beccato anch'io la malaria,curata col chinino e,perfettamente guarito.Quelli come Giorgino,con al seguito medici e paramedici,non hanno certo problemi e,leggere articoli di giornale sullo scampato pericolo dell'attore,mi fa un po ridere,anzi,tanto.Sono quei poveri bambini che non hanno nessuno al seguito che continuano a morire e,le visite di questi personaggi,attori e uomini politici,non fanno altro che aumentare la rabbia di chi non può permettersi,non dico tre,ma un pasto al giorno.Anche tante Ong. hanno solo la "scritta" umanitaria.Grazie per avermi letto.Gastone Casali.Ravenna.

    Report

    Rispondi

blog