Cerca

Fenomeno 'Barbra Streisand': dal tormentone alla parodia

La super-hit dei Duck Sauce spopola su youtube e coinvolge tutti: da Rambo e i Griffin a... Berlusconi

Fenomeno 'Barbra Streisand': dal tormentone alla parodia
Nonostante pulluli di star acclamate quali Pharrell Williams o Kanye West, pare che agli utenti di Youtube non basti più lo spassoso clip di Barbra Streisand, visto che la parola-tributo e il suo ritornello, che poi è lo stesso di Gotta Go Home dei Boney M, vengono inseriti in ogni contesto. Si va dai cartoni animati ai trailer cinematografici, dagli spot ai discorsi dei politici. Per farla breve: le pazze note dell'ultimo singolo dei Duck Sauce, che in realtà sono Armand Van Helden e A-Trak, hanno letteralmente conquistato la massa. I personaggi dei video? Rambo, i Griffin, Russell Crowe (nel film "Il Gladiatore"), Rocco Siffredi, Fabri Fibra, le famose mucche del budino Cameo e, udite udite, anche il premier Silvio Berlusconi. Tutti contagiati dalla Streisand-mania, tutti pronti a regalare buon umore e a intonare l'irresistibile e contagioso refrain che fa: "Uh Uh Uuuh Uhhh".


Purtroppo, però, non mancano le trovate di cattivo gusto: basti pensare al filmato, che gira da mesi ed è stato caricato proprio da un italiano, in cui il nome dell''icona dello spettacolo americano viene sostituito con quello della nostra Barbara D'Urso. Insomma, un fenomeno musicale esploso grazie ad Internet, che però parte dall'underground, per la precisione dall'Ultra Music Festival di Miami, dove il brano in questione fu presentato (con successo) lo scorso marzo. Ma soprattutto la conferma del fatto che la house music vera, non quella che fanno ora i Guetta e i Sinclar, gode di ottima salute, e che a uno dei suoi padri, Van Helden appunto, sono finalmente tornate le belle idee.

di Leonardo Filomeno

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog