Cerca

La prima serata all'Ariston: Ascolti boom per un Morandi dimezzato

In 12 milioni per il debutto del Festival 2011: Gianni sotto tono. Fuori Oxa e Tatangelo / MENZANI / LA CRONACA

La prima serata all'Ariston: Ascolti boom per un Morandi dimezzato
Un inizio promettente per il Sanremo targato Morandi. La prima serata della kermesse di quest'anno è stata vista da 11.992.000 spettatori, pari al 46,39% dello share. Rispetto ad un anno fa, quando a condurre c'era Antonella Clerici, le cose sono andate meglio: nel 2010 la prima serata fu infatti seguita da 10.717.000 di telespettatori con il 45,29% di share. Di seguito, il resoconto della nostra inviata al Festival, Alessandra Menzani; mentre a questo link potrete rivivere minuto per minuto la diretta web di Libero-news.it.

Tutta Italia aspetta Belen ed Elisabetta ma loro non arrivano mai. Si fanno aspettare fino alle 22.13. Mano nella mano come brave scolarette. Belen svetta di dieci centimetri, in compenso, inaspettamente, la più reattiva è la Canalis. Si prende più spazi anche se il giochino è chiaro: Morandi fa il pesce lesso con l’altra mentre con Ely si punzecchia.  Prima di tutti arriva Antonella Clerici, con voce da fatina e la figlioletta Maelle con sé, perché i bambini fanno audience ma questa trovata se la potevano risparmiare. Presenta Gianni Morandi vestito come Ezio Greggio in Drive in e coi capelli di un colore che non esiste in natura, poi succede di tutto: il balletto di Ezralow, i tacchi da bunga bunga di Giusy Ferreri, Barbarossa e Rachel Del Rosario come i dimenticati Lola Ponce e Giò di Tonno.

E nel mezzo  lo strazio di Anna Tatangelo (alla fine sarà eliminata assieme ad Anna Oxa, anche lei inquietante), i raffinati Tricarico e La Crus, la poesia di Vecchioni, la freschezza dei Modà, Max Pezzali che da 20 anni non  tradisce mai; i comici Luca e Paolo imbalasamati per cinque minuti,gaffe, televendite che si inceppano, parolacce di troppo. «Ho sempre visto i primi dieci minuti di ogni Sanremo», dice Morandi. Probabilmente quello che ha fatto ieri sera il pubblico di Raiuno. Cita Nunzio Filogamo, Mike Bongiorno, Fazio, Baudo, Bonolis, i suoi precedessori. È teso. Ringrazia l’orchestra. Nessun brivido. Meno male che Davide Van de Sfroos porta un po’ di ritmo, Luca e Paolo qualche risata e Patty Pravo una luce che fa perdonare le stecche. Ma niente, è tornato il Sanremo nazional-popolare. I siparietti, le frasi fatte. Pensavamo che Luca e Paolo facessero incursioni satiriche. Invece presentano. Ma cinque conduttori non sono troppi? E i cantanti non sono  più bravi di loro? Di certo Morandi è come se faticasse a stare solo sul palco, ha sempre bisogno di una spalla, è poco padrone di casa.

SENZA MUTANDE - La buona notizia è che se gli ascolti dovessero risultare catastrofici non vedremo Gianni Morandi con i mutandoni bianchi come fece dieci anni fa. Per carità, con quei chilometri di corsa che macina ogni giorno è ancor un figurino, a sessantasei anni. Ce ne fossero. Ma evidentemente teme di essere accusato di bunga bunga sanremese. «Sono passati 10 anni, non ho più lo stesso fisico. Mettermi in mutande è durissima», dichiara spegnendo così le illusioni  delle casalinghe.   In compenso non ce la fa proprio a rinunciare alla tintura (moganata) di capelli che lo fa  sembrare un 25enne ma farebbe rabbrividire persino Cesare Ragazzi. Ieri mattina, quando ha letto i giornali, Gianni non era felicissimo. Tutti a parlare delle  bellone Canalis-Belen, della loro sfida di fascino, dei fidanzati Clooney e Corona, di gossip, e nessuno che dedicava titoloni ai brani in gara. Da oggi spera che cambi la solfa. Se Belen e la Canalis hanno lasciato i fidanzati altrove, Gianni si circonda dei suoi cari: la moglie Anna, con cui condivide la suite dell’Hotel Globo,  attaccato all’Ariston, la figlia Marianna e Sabrina, la cognata (è sposata con il figlio Marco, a casa con i bimbi) nonché agguerrita addetta stampa di Sanremo, Paolo Bonolis e Paola Perego.

IL CASO CECILIA - Intanto il caso del giorno diventa quello di Cecilia Rodriguez,  sorella di Belen. Per essere finita nelle intercettazioni del caso Ruby, pur non c’entrando nulla, la 20enne argentina ha visto saltare  le sue partecipazioni  Rai. Da Giletti al talk show della D’Urso. Un “licenziamento” fatto (molto elegantemente) via fax, spiegano dal suo entourage, motivato dai vertici Rai con la formula «mutate esigenze editoriali». Chissa quali. Cecilia, che ce la sta mettendo tutta per seguire le orme della sorella, doveva partecipare anche a Ballando con le stelle, ma nulla. Il suo agente chiederà un incontro con i dirigenti. Intanto lei, dotata di regolare pass, gira indisturbata per le stanze sanremesi, dall’Ariston al camerino di Belen in cui sono arrivate 401 rose rosse dal fidanzato assente, Fabrizio Corona.

di Alessandra Menzani

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • cate08

    18 Febbraio 2011 - 19:07

    La risposta alla tua domanda è facile. Il TG1 non fa che perdere ascoltatori! Difficile parlare bene di un TG che si fa battere da tutti gli altri!

    Report

    Rispondi

  • dondolino

    18 Febbraio 2011 - 19:07

    no grazie

    Report

    Rispondi

  • eureka.mi

    16 Febbraio 2011 - 23:11

    Ma meglio Sanremo dei programmi di Rai 3.

    Report

    Rispondi

  • RANMA

    16 Febbraio 2011 - 20:08

    Avevo anch'io commentato che SAN SCEMO mi era sembrato più una festa dell'UNITA' ma non mi hanno postato,bhò! Forse l'avevano perso (il mio commento). Allora ripeto: TUT_ANK festival..pieno di vecchi e vecchie,con Morandi che ballava come un orso ballerino del circo di MOSCA,ormai ingobbito dall'età,tinto in modo ridicolo,di chi non sa accettare come uomo l'età che avanza e io tenderei a diffidare del maschio che si tinge i capelli,vuoi mettere il fascino di CLOONEY al naturale? Non ho mai capito perchè se abbiamo un governo di centro dx dobbiamo sorbettarci solo pagliacci di sx che fanno satira solo da una parte,la satira è vera solo è diretta su ogni partito o persona sia di dx che di sx..sennò diventa solo spregio e campagna diffamatoria. In piu' siamo in EUROVISIONE e per dirla tutta abbiamo fatto con questa gente proveniente dalle rossissime YENE una brutta FIGURA DI M....

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog