Cerca

Apicella non canta più. Stop al concerto: flop?

Milano, stop all'esibizione agli Arcimboldi del menestrello caro al Cav. La voce: "Biglietti venduti? Uno"

Apicella non canta più. Stop al concerto: flop?
Certamente annullato. Forse rimandato. Insomma, il concerto milanese di Mariano Apicella, in calendario per il prossimo 10 marzo al Teatro Arcimboldi, è un flop. Totale. Biglietti venduti: uno. Giuseppe Manzoni, consigliere delegato dei Pomeriggi Musicali e gestore del Teatro, sottolinea l'aspetto politico della vicenda: "Apicella è un artista, può piacere o non piacere. Ma credo volesse fare un concerto, e in queste circostanza non sarebbe stato più un concerto ma uno schieramento pro o contro Berlusconi". Insomma, il Caso Ruby si abbatte sul menestrello partenopeo tanto caro al premier.

LA VERITA' IN RETE... - Sulla rete, però, circola una verità parallela. Pare che il totale dei tagliandi venduti sul portale online Ticketone per il concerto di Apicella ammontasse a...uno. Manzoni, al riguardo, ha chiosato spiegando che la notizia è "parzialmente vera. TicketOne non ha venduto ma ci sono altri canali di vendita e l'organizzatore dice di aver venduto un certo numero di biglietti. Quanti, non lo so", taglia corto. Sulla possibilità, infine, di concedere un’altra data ad Apicella qualora venisse richiesta, Manzoni ha risposto: "Dipende, bisogna vedere se ci saranno le condizioni".

"NIENTE CENSURA"
- L’appuntamento musicale doveva tenersi agli Arcomboldi nella formula di affitto sala. L’evento, quindi, non era nella programmazione del teatro, come ha voluto specificare Manzoni, che pur chiarendo di "non fare censura", spiega di condividere la scelta dell’annullamento: "Qualche mese fa - ha raccontato - ci era stata chiesta una data e l’abbiamo concessa, poi alla luce del Rubygate hanno pensato bene di rimandarla a data da destinarsi. Per noi era un semplice affitto sala, ma mi pare giusto".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • iltrota

    24 Febbraio 2011 - 09:09

    E' normale che abbiano venduto un solo biglietto...l' agenzia si chiama Ticket One !! Scherzi a parte: mi spiace che un uomo di spettacolo non abbia audience, ma è il prezzo che si paga quando si diventa bandiera di un ometto come Papi. Comunque, ci penserà Silvietto a organizzare qualche Bunga-Concert in quel di Arcore: Apicè, i soldi non ti mancheranno!!

    Report

    Rispondi

  • mario modern

    23 Febbraio 2011 - 20:08

    apicella, erede di caruso, viene boicottato dai comunisti che hanno in mano la cultura a seguito dell'abbandono del ministero apposito da parte del dottor bondi stanco e sfiduciato. bisogna far ministro il dottore luca barbaresco, che lui saprà far cantare il popolare compositore campano. grazie.

    Report

    Rispondi

  • frankie stein

    23 Febbraio 2011 - 18:06

    E pensare che ho litigato con mia moglie che mi aveva dato l'aut aut tra Roger Waters al Forum di Assago ed Apicella agli Arcimboldi...ed io, convinto delle buone ragioni artistiche dell' Arci, avevo scelto Apicella...

    Report

    Rispondi

  • capire

    23 Febbraio 2011 - 18:06

    Certo che noi italiani siamo prorpio un popolo di imbecilli. Ora vorrei sapare cosa c@@@o c'entra Apicella con il caso Ruby. Apicella è uno come tanti che cerca di guadagnarsi il pane. Ma smettiamola di fare i cretini. Guardate che la Libia è vicina è. E se andiamo avanti così il rischio cè.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog