Cerca

Su Rai3 tutto il pluralismo di Fabio Fazio

Puntata di 'Che tempo che fa' su politica e informazione. Ospiti? Di Pietro e Floris. Domenica c'è Saviano...

Su Rai3 tutto il pluralismo di Fabio Fazio
Il piccolo schermo continua a far discutere. Gli ultimi "campi di battaglia" su cui confrontarsi sono stati la proposta di una "Rai a targhe alterne" (con turnazione settimanale dei conduttori) e le polemiche sul ritorno (e sul compenso) di Giuliano Ferrara nella televisione pubblica. Polemiche sterili per qualcuno, proposte inaccettabili per altri oppure argomenti di legittima discussione. Ed ecco che allora Fabio Fazio dedica una puntata speciale del suo Che tempo che fa al tema "politica e informazione", in onda questa sera.

TONINO -
Gli ospiti? Antonio Di Pietro, l'ex magistrato oggi ultrà parlamentare e massimo esponente dell'antiberlusconismo militante. Tonino pontificherà su situazione politica, economica e sociale del Paese, e interverrà sulla decisione presa dal ministro dell'Intero, Roberto Maroni, di non accorpare in un'unica data le prossime elezioni amministrative (fissate per il 15 e 16 maggio) e le tre consultazioni referendarie (su ritorno al nucleare, privatizzazione dell'acqua e legittimo impedimento).

FLORIS
- Il secondo ospite è Giovanni Floris, giornalista e scrittore, nonché conduttore di Ballarò, uno dei principali avamposti televisivi nella lotta al Presidente del Consiglio. Floris parlerà proprio del controverso documento presentato lo scorso 1 marzo in Commissione parlamentare di Vigilanza Rai dal Senatore Pdl Alessio Butti, il cosiddetto "Schema di risoluzione in materia di pluralismo nell'informazione e nei programmi di approfondimento", il testo che prevede la già citata alternanza settimanale. Terzo ospite, Alberto Angela, il celebre conduttore che presentaerà la nuova serie del programma Ulisse: il piacere della scoperta, che riprenderà a breve su Rai3. Completeranno la puntata le analisi climatiche e ambientali di Luca Mercalli, e la rubrica d'attualità curata da Massimo Gramellini, firma di punta de La Stampa, che di certo tenero con Berlusconi non è mai stato. Alla faccia del pluralismo...

SAVIANO - Ma non è tutto. Perché nella seconda puntata settimanale, quella di domenica, l'ospite unico sarà lo scrittore Roberto Saviano, braccio destro di Fazio nell'ormai celebre trasmissione Vieni via con me. L'autore di Gomorra torna in tv per presentare il libro che riprende il titolo della trasmissione dei monologhi, in libreria dallo scorso 2 marzo. Nel corso della puntata è stato annunciato che Saviano aggiornerà alcune delle vicende trattate sul piccolo schermo, parlando anche della sua esperienza televisiva e del suo rapporto con la politica. A fine puntata ci sarà il solito sbracato appuntamento con Luciana Littizzetto, che commenterà a modo suoi i fatti della settimana.

DI PIETRO: "MARONI IL TRUFFATORE" - Per inciso, come Di Pietro la pensi sull'election day lo ha già anticipato venerdì sul suo blog, snocciolando la consueta serie di insulti e improperi. Maroni, secondo il leader Idv, è un ministro che fa "il contrario di quello che dovrebbe" e "brucia 50 milioni di euro", insomma Maroni assomglia "a un pazzo o a un truffatore. In questo caso", specifica, a "un truffatore" poiché i soldi "vengono bruciati per fare in modo che i cittadini non esercitino il loro diritto di voto, sancito dalla Costituzione". Quindi, prosegue Tonino, "il Viminale finanzia, naturalmentea spese nostre, una plateale violazione delal Costituzione effettuata da chi più di ogni altro dovrebbe rispettarla e farla rispettare".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • JEAN-CLAUD

    07 Marzo 2011 - 11:11

    Come figlio di un padre napoletano non posso che osservare la tristessa di chi, come dibartolomei o una cosa del genere, scrive contro i pataccari (napoletani) e descrive Saviano come un migrante pizzettaro. Però caro dibartolomei perché non rilegge il suo post? Scoprirà che dalla prima riga all'ultima ha scritto come un nordafricano. Ha sbagliato l'ortografia, la grammatica, la sintassi, tutto! Allora uno si domanda: e se avesse sbagliato anche altro? Insomma non sembra che uno come lei possa fare lezioni nemmeno ai derelitti della stazione Termini.

    Report

    Rispondi

  • scorpion

    07 Marzo 2011 - 00:12

    poi gli elettori si lamentano perchè vengono tacciati di ignoranza ed incoerenza. Il popolo di libero si lamenta di Fazio e parla di programmi di qualità e poco più su c'è un Masi che scaccia addirittura quark dal suo studio per fare spazio a Ferrara il tutto in piena crisi finanziaria della Rai. Mentre succede questo i contadini della bassa postano addirittura qui le loro rimostranze sui soldi buttati per Fazio!! Contemporaneamente avviene lo scandalo della prima e seconda rete allineate che addirittura omettono notizie dai Tg (mai successo negli ultimi 50 anni) ed una mediaset palesemente schierata dove 4 innocenti battute mantengono una foglia di fico di neutralità..e i giornali..e le radio. Ci credo che poi vi sentite dire che siete un popolo da terza elementare, la coerenza si studia alle medie infatti.

    Report

    Rispondi

  • Bladespa

    06 Marzo 2011 - 22:10

    C'è poco da lamentarsi di Fazio, almeno lui porta a casa soldi... soprattutto adesso che ci tocca pagare 3.000 euro a puntata Ferrara per ben 7 minuti di trasmissione. Dopo il tg1 per altro... si diceva del pluralismo?

    Report

    Rispondi

  • fravan62

    06 Marzo 2011 - 22:10

    Sì, lo so, è sempre più difficile trovare coerenza e obiettività nei politici di oggi, ma in quelli della sinistra e in Fini un po' di più. Eviti, Fini, di continuare ad attaccare il governo sostenendo che non ha fatto questo e quello o lo ha fatto male: non faceva parte di questo esecutivo anche lui, fino a pochi mesi fa? Manifestare contro la riforma Gelmini, salendo addirittura sui tetti, quando si è contribuito attivamente a partorirla, beh... o è una (improbabile) autocritica o un evidente esempio di incoerenza. Fini, ci dica qualcosa di Destra, se si ricorda cos'è.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog