Cerca

Fenomeno Freaks!: la fiction italiana conquista il web

La risposta nostrana a Misfits. 100.000 click in soli tre giorni grazie al passaparola

Fenomeno Freaks!: la fiction italiana conquista il web
La rivoluzione web ha partorito un nuovo mostro. Si chiama Freaks!, è una serie trasmessa soltanto on-line e in appena tre giorni ha ottenuto più di 100mila visualizzazioni su YouTube, ottenuti senza alcuna promozione, ma solo attraverso un tam-tam interattivo (attraverso canali come Facebook). Il successo ottenuto dalla prima puntata è destinato a fare storia, spianando la strada a una nuova fruizione dei prodotti d'intrattenimento. 

Vedi il trailer di Freaks! su LiberoTv.

LA STORIA - L'esordio della serie è avvenuto l'8 aprile. La trama, ispirata a fumetti e serie americane come Heroes o Misfits, si sviluppa intorno alle peripezie di cinque ragazzi, improvvisamente investiti da superpoteri nella Roma di oggi. Il filo conduttore che lega le sette puntate è la riscoperta di quattro mesi di black out. Superpoteri e quotidianità, dunque, sono gli ingredienti di Freaks!. Una storia paranormale vissuta da ragazzi normali.

GLI AUTORI - Le vere star di questo progetto sono, in realtà, gli “youtubers” più famosi della rete - 
Claudio Di Biagio (Nonapritequestotubo),  Guglielmo Scilla (alias Willwoosh) e diretto dallo stesso Claudio Di Biagio insieme a Matteo Bruno (aka Canesecco). Ragazzi della web generation che, con i loro video, arrivano insieme a una media di oltre 100mila contatti dopo ogni upload e contano 140mila iscritti ai loro canali per un totale di oltre 25 milioni di click. A credere nella forza del format è stata Show Reel, un gruppo di creativi milanesi specializzata nel realizzare progetti di intrattenimento assolutamente innovativi. La società milanese, creata da Luca Leoni e Luciano Massa, ha dato il proprio supporto, strutturando un piano marketing e comunicazione e decidendo di coprodurre la serie “a scatola chiusa”.



 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog