Cerca

Miff Awards 2011, la kermesse milanese al via con "Venere Nera"

Il festival del cinema indipendente parte alla grande con un lungometraggio di Kechiche. Corti, piccoli capolavori con Keira Knightley e Colin Firth

Miff Awards 2011, la kermesse milanese al via con "Venere Nera"
E' iniziata mercoledì 4 maggio l'undicesima edizione dei Miff Awards, Film Festival milanese dedicato ai cortometraggi e al cinema indipendente. La manifetsazione ha preso il via nella sala Gnomo di via Lanzone 30 con la proiezione di Venere nera, film del regista tunisino Abdellatif Kechiche presentato alla mostra di Venezia 2010 e accolto con 7 minuti di applausi. La kermesse del 'Sundance festival' italiano continuerà fino al 14 maggio, con la proiezione di corti e lungometraggi d'autore. Fra gli interpreti delle pellicole in concorso l'attrice Keira Knightly e il premio oscar Colin Firth.

NOVITA' - L'edizione 2011 dei MIff Awards riserva alcune importanti novità agli affezionati: innanzitutto, la compresenza di Film Festival e Awards. "A partire da quest'anno - sottolinea Andrea Galante, fondatore e presidente della rassegna - il Miff si presenterà contemporaneamente come Award e Film Festival. Dei 6mila eventi cinematografici organizzati ogni anno in tutto il mondo, il Miff è l'unico a riunire  questi due aspetti".

FILM FESTIVAL E AWARDS - Aspetti che sembrerebbero effettivamente in contrasto. Gli Awards sono cerimonie di premiazione di film già usciti in sala e si svolgono in un'unica serata in base a nomination. I Festival invece presentano film mai proiettati e si articolano in un periodo di tempo più lungo. "Le pellicole presentate al MIff - continua Galante - pur non essendo mai state distribuite sono state viste e valutate dalla commissione Made in Milan, che ha scelto i migliori film da presentare al pubblico durante il festival. Nel festival verranno dunque premiati con Award tutte le opere selezionate dalla Made in Milan, fra le quali il pubblico potrà scegliere il miglior film in assoluto, vincitore del Cavallo di Leonardo".

CORTOMETRAGGI - Fra le pellicole in consorso anche opere di altissima qualità, piccoli capolavori come i cortometraggi Achille con Lando Buzzanca e Steve, interpretato da Colin Firth, vincitore dell'Accademy Award 2011 come miglior attore protagonista per Il discorso del re, e Keira Knightley, attirce americana giunta alla notrietà per I pirati dei Caraibi. Tutti i film vengono dal circuito del cinema indipendente, vale a dire sono produzioni almeno per il 51% esterne ai grandi studios americani.

VENERE NERA -
Sicuramente estraneo al circuito delle major il lungometraggio presentato in apertura del Festival, Venere Nera di Abdellatif Kechiche, film maker tunisino che nel 2007 aveva sfiorato il Leone d'Oro a Venezia con Cous Cous. Venere nera racconta la storia di Saartjie, domestica di colore di una famiglia di Afrikaans del Capo di Buona Speranza che viene portata dal suo suo principale in Europa per essere esibita come "Venere ottomana". Saartjie è costretta a partecipare a spettacoli sempre più umilianti, in un continuo climax di brutalità. La pellicola verrà distribiuta in Italia da Lucky Red a partire da giugno, probabilmente con il taglio delle scene più esplicite.

Per il calendario della manifestazione è possibile consulatare il sito www.miff.it

di Federica Lazzarini

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog