Cerca

Anti-Oscar all'italiana, sono i Teleratti: D'Urso e Belen nominate

Tutto il meglio del peggio del piccolo schermo. Fra i nominati Baudo, Vespa, Belen, Facchinetti... / MENZANI

Anti-Oscar all'italiana, sono i Teleratti: D'Urso e Belen nominate
In tv vediamo di tutto. Assurdi esperimenti con cavie umane, barbosissimi show  sull’Unità d’Italia, orripilanti programmi sui lifting, straviste macchine della verità, risse sul nulla,  uomini più pelosi del mondo e altre dozzini di  momenti strazianti. E come mai è sempre Barbara D’Urso è l’unica che, ogni anno, ha l'"onore" di essere la più votata a famigerati Teleratti, il temuto premio al peggio della tv istituito cinque anni fa dal blogger Davide Maggio? Certo, Stasera che sera è stato un programma non riuscito, spesso nei suoi talk impazzano risse e toni eccessivi, ma certamente non solo da lei. Invece nulla: cambiano le stagioni, cambia la concorrenza, ma Barbara è sempre in vetta alle votazioni. Probabilmente se conducesse il meteo al posto di Giuliacci qualcuno la nominerebbe anche lì. Ci vorrebbe un po’ di sano turn over anche in televisione. O un pizzico di fantasia in più. Per esempio dando una palma, tanto per fare un nome, allo Show dei record, non tanto per il conduttore (si sono alternati la D’Urso, Paola Perego e Gerry Scotti), spettacolo dagli ascolti super e dal cattivo gusto inequivocabile. Un bel premio ci starebbe tutto. Invece è sempre Barbara la “teleratta” d’eccellenza. Figura come peggior personaggio dell’anno (insieme a Fabrizio Corona ed Emilio Fede), peggior flop (Stasera che sera se la dovrà vedere con Centocinquanta e Uman); peggior programma d’intrattenimento (contro Ciak si canta e Uman Take Control); nella categoria i 5 minuti da dimenticare, insieme a Federica Sciarelli che comunica a Concetta Serrano il ritrovamento della figlia Sarah Scazzi e ad Aldo Busi che inonda di parolacce Canale 5. Sotto accusa, per la D’Urso, è l’intervista a un sofferente Francesco Nuti. Barbara è in qualche modo in lizza anche nella scelta del “peggior autorato”: (Centocinquanta,  Uman) e delle dichiarazioni più imbarazzanti. Qui ci sono  Paolo Bonolis che a Libero (27 novembre 2010) disse che Saviano ha copiato il Senso della Vita, Gerry Scotti che si lamenta «per la prima volta anche uno stakanovista come me ha dovuto mettere dei paletti legali. E quest’anno resterà un caso unico». La frase incriminata della D’Urso è: «Noi non abbiamo bisogno di mettere faccioni sullo schermo e parlar male di persone. Noi vogliamo bene a tutti». Poi ci sono premi “minori”. Tra i peggio vestiti, gareggiano Caterina Balivo,  Antonella Clerici, Paola Ferrari e (inspiegabilmente) Alessia Marcuzzi; i fenomeni da baraccone che arrivano da un reality o da un talent sono  Eleonora Brigliadori (Isola dei Famosi 8);  Nando Colelli (GF 11) e Guendalina Tavassi (GF 11); le fiction meno gradite sono Il Peccato e la Vergogna, Le due facce dell’amore, Non smettere di sognare; i peggiori programmi di informazione Articolo 3, il Tg1 e  Domenica Cinque. Infine le coppie male assortite: Bruno Vespa e Pippo Baudo (Centocinquanta), Francesco Facchinetti e Belen  (Ciak si canta) e Pupo ed Emanuele Filiberto.  Si vota sul sito  www.davidemaggio.it. I vincitori verranno resi noti il 24 maggio.

di Alessandra Menzani

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Margot13

    20 Maggio 2011 - 17:05

    La "signora D'Urso" rappresenta il peggio del peggio della televisione italiana. E' il perfetto esempio di quanto sia facile ottenere programmi televisivo, senza avere un minimo di cultura, preparazione, educazione, stile alle spalle. Più di "che gnocco/a" "che bocce" ecc., non riesce a dire, più che intervistare (??) fenomeni da baraccone come i ragazzi del GF non riesce a fare, più che organizzare telerisse, vere o false che siano, condite da urla, parolacce, gestacci (tra poco arriveremo agli sputi) non fa. Il tutto nascosto dietro un sorriso falso e faccine sofferenti o sorprese a seconda della situazione. Quando dice con arroganza e presunzione "Noi siamo una testata giornalistica" non è neanche ridicola, fa pena. Le sue trasmissioni vanno avanti ore e sono basate sul nulla, sui pettegolezzi, sulle interviste ad amanti improbabili di personaggi famosi, su persone che hanno subito abusi o sono vittime di malattia che lei usa per fare spettacolo. Magari non la facessero più lavorare

    Report

    Rispondi

  • Satanasso

    19 Maggio 2011 - 14:02

    La napoletana Barbara D'Urso,è l'esperta in Italia di zoccolaggine...Non a caso,lavora per il Principato Erotico del Berluscato...Repubblica godereccia fondata sulle escort !

    Report

    Rispondi

  • gigigi

    19 Maggio 2011 - 13:01

    Ma, forse volevate dire "tele-rutti"???????? Visto che di pernacchie, il mondo, e' gia' pieno............

    Report

    Rispondi

  • aldopastore

    19 Maggio 2011 - 13:01

    Il teleratto è poco per la D'urso e tutti quelli che sono in elenco ne l vostro articolo. Dovrebbero essere cacciati fuori dalla televisione. Mancano pero i due capi tribu che hanno portato la TV a questo: Costanzo e De Filippi. Per loro fuori dal Paese. I danni che hanno provocato sui giovani, sulle loro aspettative, sono immensi. Bravi solo a mettere on the stage ragazzi e ragazze che sono meno del "nulla". Hanno insegnato loro ( D'urso compresa) che basta dire parolacce, gridare , insultare, essere bugiardi, si fa "carriera" si, ma nel FANGO

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog