Cerca

Annozero, come gode bullo Travaglio: male le elezioni? Giù insulti a Belpietro

Santoro entusiasta per il calo della maggioranza: celebra i candidati di sinistra. Il fido Marco irride Sgarbi e la destra

Annozero, come gode bullo Travaglio: male le elezioni? Giù insulti a Belpietro
Michele Santoro è così raggiante che se potesse si farebbe prestare denti dai suoi amici per allungarsi il sorriso. Guardando ieri l’anteprima della puntata di Annozero, si aveva l’impressione di sentire le fusa del conduttore, in sollucchero per i risultati delle Amministrative a Milano e Napoli.   Lo staff santoresco ha organizzato uno spot elettorale con i fiocchi per  Giuliano Pisapia e Luigi De Magistris. D’altra parte, se i postcomunisti hanno ancora sangue, è merito anche dei massaggi cardiaci effettuati  da San Michele Martire.

Ghignando a mo’ di iena, il giornalista riccioluto ha approfittato del momentaneo potere che gli concede la flessione del centrodestra per svolgere la sua personale guerra civile. Ha sghignazzato dei bassi ascolti del programma di Vittorio Sgarbi in prima serata sui RaiUno, ha rifilato altre mazzate all’ex dg della Rai Mauro Masi, ha ribadito che l’unica risorsa della televisione pubblica è  Annozero. Una volta finito di parlare di se stesso, ha dato la stura alla pubblicità per il centrosinistra, coadiuvato da un  Travaglio più in forma che mai.
 
Marco era talmente eccitato per  il clima di festa antiberlusconiana  che la fronte gli si è ulteriormente allungata di vari centimetri, scoprendo metà cranio. Appena Maurizio Belpietro - ospite in studio, mentre Vittorio Feltri era in collegamento dalla redazione di Libero - ha aperto bocca, gli è saltato alla gola per interromperlo.
 
Belpietro notava che molte illustri firme progressiste pubblicano libri con Mondadori e Marco s’è infiammato. Alla prima pausa  pubblicitaria  si è messo  a urlare, insultando Belpietro per tutto il fuori onda.  Il critico tv Beniamino Placido chiamava Santoro “Gigi er bullo”: dopo ieri sera, Marco ha diritto  al titolo  di “bulletto”, in quanto spalla del bullo principale.

Visibilmente nervoso, il vicedirettore del Fatto ha dedicato il suo editoriale a Strauss-Kahn e alle sue vicende sessuali. Accanto a lui era accomodato Al Gore    (Nobel per la pace,  Oscar per i documentari eco-catastrofisti e fondatore di Current Tv), che lo guardava allibito, forse ripensando ai guai a luci rosse del suo ex capo Bill Clinton.
 
Santoro ha chiesto al vecchio Al di impartire lezioni sul «giornalismo indipendente» e lui impartiva, sparando una banalità via l’altra. Ma in chiusura di programma si è capito che è stato Gore a imparare qualcosa: la strategia del tele-martire. Sky ha scaricato  Current per via dei bassi ascolti, ma Gore l’ha buttata in politica sostenendo che è stata cancellata perché Rupert Murdoch vuole ingraziarsi Berlusconi.  Che ne sappia l’ex vicepresidente Usa delle vicende nostrane non è noto. Ma per spingere gli elettori a sinistra, tutto fa brodo. Stupisce però che per questo brodo sia stato importato persino un bollito dall’estero (Al Gore). Con tutti i bolliti che ci sono qui, bisognava scomodare anche lui?
 
Fra l’altro, la scelta è infelice. L’ultima volta che Gore ha partecipato alle elezioni, dopo il voto si sentiva già la vittoria in saccoccia, poi ha trionfato Bush.  Un ottimo augurio per i progressisti italici.

di Malabarba

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • amb43

    28 Maggio 2011 - 09:09

    Travaglio è una persona odiosissima, col sui sorrisino sempre sulle labbra quando dice castronerie madornali, non da meno il suo Kompagno Santoro. Aborro il suo programma , non lo guardo più da tempo perchè voglio stare tranquilla, e non farmi venire un impotente nervoso; inutile è inveire con parolacce contro questa schfezza.

    Report

    Rispondi

  • marcello marilli

    21 Maggio 2011 - 10:10

    ho letto che Sgarbi ha presentato una seconda querela al giornale IlFatto. Bene !! gli ha chiesto dieci milioni di danni sulle menzogne circa le infiltrazioni mafiose in Salemi . Speriamo che venga condannato e che finalmente quel foglio di carta igienica vada nel posto che merita.

    Report

    Rispondi

  • marcello marilli

    21 Maggio 2011 - 10:10

    Il sig(?)Travaglio gode dei bassi ascolti fatti dal nuovo programma di Sgarbi ?. Io ho guardato tutto il programma e mi sono fatto una idea precisa :ho avuto l'impressione di essere tornato giovane quando in tv vedevo tante trasmissioni culturali , forse un poco noiose visto che ero molto giovane e non apprezzavo , ma con il passare del tempo ho capito quanto sbagliavo. Certo quella di Sgarbi è stata una trasmissione da mettere a punto , ci sono stati intromissioni dalla regia che lo hanno fattom distrarre (eufemismo) , ma ho assistito a monologhi (quel cretino di Santoro non li fa??) che hanno spaziato molto nell'ambito della cultura,dell'arte ed anche sulla critica all'ambientalismo di facciata.Sono rimasto allibito nel sentire che legambiente è socia in una societèà che produce impianti fotovoltaici ed altro :Non è un conflitto di interessi fatto con soldi pubblici?.Inoltre c'è stato un confronto aperto con altri politici :E non è poco !!!!

    Report

    Rispondi

  • Quijote

    21 Maggio 2011 - 09:09

    E' proprio il colmo! Ma la TV di stato non dovrebbe proporre palinsesti apartitici ed apolitici

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog