Cerca

Lunedì in tv: ora anche Rai Uno ha il suo Grande... Fiorello

Presentato il palinsesto autunnale: lo show man torna a ottobre sulla rete pubblica e lancia la sfida al reality di Canale Cinque

Lunedì in tv: ora anche Rai Uno ha il suo Grande... Fiorello
Sì, d’accordo la presentazione show dei palinsesti autunnali della Rai, in fondo, ha un suo perché. Conti alla mano questa tranche vale il 40% del budget pubblicitario, pari a 450 milioni, e se vuoi incassare devi pur spendere qualcosa. E così all’Auditorium di Roma, ieri sera, i vertici di Viale Mazzini hanno apparecchiato una seratina spumeggiante, a  base di bollicine e pianoforte - prima l’aperitivo, poi il concerto di Allevi - tanto per convincere gli investitori che la Rai è viva, vegeta e lotta insieme a noi. Serata necessaria, visto che Raiuno, il vero brand della tv pubblica, nell’ultimo periodo ha perso il 7% di ascolti rispetto all’anno scorso, tanto che il Tg1 imputa alla Rete la flessione dello share mentre il timoniere del canale sostiene che è colpa dei tagli al budget. Raidue “desantorizzata”, invece, rischia di andare a sbattere sugli scogli di una programmazione priva di una vera rotta. Certo Michele Santoro, col suo eccesso di faziosità, era un problema politico per la Rai, ma una garanzia sotto il profilo degli ascolti.
stessa squadra a raitre
La nuova stagione, forse, dirà chi aveva ragione. Paradossalmente si salva Raitre che segue la vecchia regola: squadra vincente non cambia. Cambia magari il vento, quello sì, tanto che Paolo Ruffini, attuale capo del terzo canale, guarda con attenzione alle mosse de La7. Se Santoro dovesse scegliere la tv della Telecom per rimettere in onda il suo Annozero, a rimetterci sarebbe proprio Raitre. La virata a sinistra de La7 toglierebbe ossigeno a Telekabul. Giovedì, quando il terzo polo televisivo presenterà i suoi palinsesti, ne sapremo di più.
Nel frattempo la Rai modello Lei (Lorenza è soddisfatta di riportare in Rai il suo amico Fiorello)  ha scelto di scommettere sulle risorse interne, riducendo  l’influenza del manager  Lucio Presta. Scendendo nel dettaglio fa notizia il ripescaggio “last minute” di Lorella Cuccarini a Domenica in, preferita a Caterina Balivo. Su Raiuno, alla guida di Unomattina, approda la coppia Franco Di Mare-Elisa Isoardi, lasciando libero Michele Cucuzza. Per lui, forse, lo sbarco al fianco della Venier a La vita in diretta. Nel preserale si va avanti con L’Eredità mentre in prima serata si punta su Ti lascio una canzone con  Antonella Clerici al sabato, sui Migliori Anni con Carlo Conti al venerdì e su Me lo dicono tutti con Pino Insegno al mercoledì. Ma la notizia che farà felice la maggior parte del pubblico è che a novembre, per 4 o 5 puntate, il lunedì di Raiuno cala l’asso Fiorello (costo dell’operazione più di 1 milione di euro). Il lunedì, su Canale 5, è giorno di Grande Fratello: si ricomincia a ottobre, e la sfida con Fiorello («Sono reduce da Pontida, sono arrivato ora con Marano e vi confermo che viale Mazzini resterà a Roma») appare agguerrita. Confermata la presenza di Massimo Giletti a Domenica In con L’Arena. Sul Due noir, crime e musica sono i tre filoni del palinsesto. Il giovedì nello spazio vuoto di Annozero  per ora ci sarà Criminal Minds ma si starebbe studiando un nuovo programma informativo. In prime time già a settembre ci saranno i Delitti rock con  Massimo Ghini mentre la novità sarà Sbarre: prodotto dalla “Casanova” di Luca Barbareschi,  racconterà l’incontro tra un giovane borderline e un condannato all’ergastolo o a pene pesanti, detenuto a Regina Coeli, in una sorta di documentario-verità.
talent e speciali fazio
Ci sarà anche uno spazio dedicato ai “Talent”. Perso X Factor, che andrà in onda su Sky, Raidue propone un format stile Star Academy: probabile, ma non certa, la conduzione di Francesco Facchinetti. Nel day time lo spazio da Milano sarà affidato ancora a Lorena Bianchetti e Milo Infante, ma sarà improntato sui temi dei valori familiari accogliendo le sollecitazioni del consigliere Rai Rodolfo De Laurentiis. Nel pomeriggio festivo confermata Simona Ventura con Quelli che il calcio. Su Raitre oltre a Che tempo che fa nel week end, Fazio conquista il lunedì, con gli speciali. Il martedì ci sarà ancora Ballarò, il mercoledì Chi l’ha visto, giovedì telefilm, venerdì Mi Manda Raitre, sabato “E se domani”. In seconda serata martedì, mercoledì, giovedì e venerdì Parla con me di Serena Dandini.

di Enrico Paoli

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • ghorio

    21 Giugno 2011 - 17:05

    La presentazione deli nuovi palinsesti rai(minuscolo) trova , more solito, rilievo, sulla carta stampata. Un autolesionismo che non ho mai capito. Per quanto mi riguarda la rai è sempre più decotta, come del resto le tv private che vanno per la maggiore, tipo Mediaset o la Sette. La differenza è che per quest'ultime non si paga il canone, mentre per la rai sì. Certo che se l'avvenire della rai passa per Fiorello, una persona sopravvalutata all'inverosimile, per imitazioni che lasciano il tempo che trovano, siamo davvero alla frutta. Non parliamo poi dei tri e ritriti programmi politici con salotti dove passano le stesse persone e gli stessi pesronaggi. Santoro è diventato famoso, grazie alla stampa di centrodestra che l'ha martirizzato. Naturalmente metto sullo stesso piano "Porta a Porta" e tutti programmi simili, compresi quello di Floris e Gabanelli. Giovanni Attinà

    Report

    Rispondi

  • gigigi

    21 Giugno 2011 - 16:04

    Lei, e' sempre stato un apprezzatissimo TV-conduttore, che lo abbia fatto quale Capo o quale subordinato. Di lei, ho sempre gradito l'enorme semplicita' e modestia, con le quali appariva e...spariva, ma sempre con una professionalita' che, da quelle parti, se ne vede molto, molto poca. Voglio approfittare, per farle i migliori auguri di immediata ripresa psicofisica, che ne ha generato il momentaneo "smistamento" in altri loghi. Sia io, che la mia famiglia, gli amici e colleghi tutti, la staneremo e la seguiremo sempre, ovunque andra'. Che Dio la benedica e benedica la sua capacita' di locuzione, fuori dal comune, che oggi, si sa', e' fatta da "mitragliette" incapaci ed incomprensibili. Tante cose belle.

    Report

    Rispondi

  • marciassu

    21 Giugno 2011 - 15:03

    come mai si parla di pensioni da mille euro, quanti son sotto la soglia dei 600 euro al mese , e come ho deto nel titolo orendeva610 ma in que anni e' arrivata 560 bell'aumento a me sembra una buffonata xhe' non fate iun elenco e non una mesia xhe' c'e' chi ne prende oltre e anche di piu' di 5000. Vogliamo guardare i parlamentari e i senatori i grandi consulenti imagistrati? perche' non lo fate voi che siete cosi' seri? help, e grazie

    Report

    Rispondi

  • Anto123

    21 Giugno 2011 - 15:03

    Dopo 3 anni di proficuo lavoro a Uno Mattina, ho chiesto alla Rai, cui sono grato per tutte le opportunità fornitemi, di poter lasciare - a causa della stanchezza fisica (7 giorni lavorativi su 7, 9 mesi consecutivi di “albe” alle 5 del mattino dal 2008 al 2011, più Radio2days nei weekend dell’ultimo anno), la coconduzione del programma che considero comunque un’importantissima opportunità, specialmente per un giornalista, e un utilissimo strumento di informazione per famiglie, consumatori, professionisti, insegnanti, studenti, per tutti coloro che vanno a lavorare presto la mattina, oltre che per il tradizionale pubblico popolare di Rai 1. Sono certo che Franco Di Mare e Elisa Isoardi svolgeranno il loro compito, da settembre, con il loro consueto impegno e con meritato successo. Quanto a me, sto valutando con la Rai - attraverso il mio agente - altre possibilità per poter continuare - dopo tanti anni di impegno in via Teulada e a Saxa Rubra - il mio contributo nel servizio...continua

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog