Cerca

Vasco canta 17 minuti in più del previsto a San Siro. Il Comune lo multa di 1.000 euro. Il Pd: "E' pure poco"

Solite storie a Milano: Rossi sfora e dedica 'Vita spericolata' al Comitato contro il rumore. L'assessore Maran: "Servono sanzioni più pesanti"

Vasco canta 17 minuti in più del previsto a San Siro. Il Comune lo multa di 1.000 euro. Il Pd: "E' pure poco"
Quanto vale una Vita spericolata? Giusto mille euro. O almeno, tanto è costata a Vasco Rossi la canzone-inno eseguita come gran finale al concerto milanese di San Siro di giovedì 23 giugno. Nell'ultimo dei quattro live da tutto esaurito nel tempio del calcio, il rocker di Zocca ha deciso di salutare il pubblico con un ultimo bis, Vita spericolata appunto: "Abbiamo sforato l'orario, ma voglio fare ancora una canzone, e la faccio", ha detto davanti ai fan entusiasti. Una scelta un po' polemica, visto il commento: "La dedico pure al comitato contro il rumore". Risultato: tanta libidine e una multa per aver sforato il limite massimo consentito per suonare. Il concerto, infatti, era iniziato già con un'ora di ritardo a causa di uno stiramento alla schiena patito dal cantante 59enne, ed è finito 17 minuti dopo il limite, alle 23.45 anzichè alle 23.30.

Vecchie storie - Il comitato contro il rumore è l'ormai famigerato (a Milano) Comitato San Siro Vivibile, che da anni si batte con l'amministrazione comunale per limitare i concerti allo stadio. Storica la diatriba con l'ex assessore al Tempo libero della giunta Moratti, Giovanni Terzi, costretto a far installare dei pannelli fonoassorbenti al terzo anello dell'impianto per 'respingere' le onde sonore. Il problema dei decibile ha afflitto, dal 2008 ad oggi, un po' tutti i grandi musicisti arrivati a Milano, da Bruce Springsteen a Ligabue. Nel caso del Boss, addirittura, si arrivati all'avviso di garanzia per l'organizzatore Claudio Trotta di Barley Arts e conseguenti minacce di non portare più a Milano le grandi star del rock. Ora l'ultimo episodio: la multa per il Blasco è legata ad un vecchio regolamento comunale, senza dimenticare che l'amministrazione contesta anche il fatto che i gruppi di supporto hanno iniziato a suonare alle 18.30 anzichè alle 19.

Tempi bui - Per Vasco e colleghi, si preannunciano però tempi ancora più duri: "Mille euro non sono un disincentivo sufficiente, visto il giro d'affari dei grandi concerti - ha avvertito l'assessore all'Ambiente di Milano Pierfrancesco Maran -. Ridefiniremo l'ammontare delle sanzioni, legandole agli incassi degli eventi". Più sei famoso, più pubblico fai divertire e più il Comune ti farà pagare: è così che va a Milano.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • migpao

    27 Giugno 2011 - 13:01

    sei proprio un "trota", però salmonata, visto che sei rosso. te la taglio a fettine: lo stadio è stato costruito negli anni '20, quindi chi ha acquistato casa nelle vicinanze poteva pure preventivarlo qualche rumorino, o no? in quanto a casa mia l'ho scelta bene perchè sono a 300 metri dal fiume adige ma ho 20 metri di dislivello (che non si sa mai), sono a 500 metri dal centro paese ed a 1000 dalla viabilità principale, e la mia zona ha ultimato il potere edificatorio, quindi nessuna "sorpresa" presente o futura. ma un disturbo ce l'ho pure io... a 2 km ho una pista bmx, quindi in strada (a 50 metri dall'abitazione) mi passano un sacco di bambini in bicicletta, anch'io dovevo stare più attento prima di acquistare casa!

    Report

    Rispondi

  • migpao

    27 Giugno 2011 - 12:12

    sei proprio un "trota", però salmonata, visto che sei rosso. te la taglio a fettine: lo stadio è stato costruito negli anni '20, quindi chi ha acquistato casa nelle vicinanze poteva pure preventivarlo qualche rumorino, o no? in quanto a casa mia l'ho scelta bene perchè sono a 300 metri dal fiume adige ma ho 20 metri di dislivello (che non si sa mai), sono a 500 metri dal centro paese ed a 1000 dalla viabilità principale, e la mia zona ha ultimato il potere edificatorio, quindi nessuna "sorpresa" presente o futura. ma un disturbo ce l'ho pure io... a 2 km ho una pista bmx, quindi in strada (a 50 metri dall'abitazione) mi passano un sacco di bambini in bicicletta, anch'io dovevo stare più attento prima di acquistare casa!

    Report

    Rispondi

  • beylerbey

    27 Giugno 2011 - 10:10

    Non si poteva sapere,ma nemmeno immaginare,che il concerto di Vasco Rossi sarebbe stato "rumoroso" e che,eventualmente,avrebbe anche potuto allungarsi di un poco di tempo!!!E' normale invece che i concerti all'aperto siano chiaramente ed inequivocabilmente "silenziosi".E poi sarà certamente terminato alle 3 o alle 4 di mattina,ecco perché è scattata la multa!!!Infatti quella è l'ora normale del termine di ogni concerto,anche all'Arena di Verona terminano sempre a quell'ora....bah,se non si fanno i concerti non va bene,se si fanno non va bene,se terminano 20 o 30 minuti dopo non va bene,se è cotta la si vuole cruda,se cruda la si vuole al sangue...ma trasferitevi tutti sulla cordigliera delle Ande,così nessuno fa rumore e non vi rompono le scatole...però,se 1 qualche condor si mette a volare troppo basso...potrebbe disturbare........................Cordialmente.

    Report

    Rispondi

  • peroperi

    27 Giugno 2011 - 00:12

    che cosa (c......) c'entra?

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog