Cerca

Bono, fischi a Glastonbury: "Paga le tasse pure tu"

Il cantante degli U2, famoso per le sparate anti-consumismo, beccato dal pubblico: ha dimenticato la sua Irlanda

Bono,  fischi a Glastonbury: "Paga le tasse pure tu"
Cancella il debito, sì, ma devi pagare le tue tasse. Il contrappasso per Paul David Hewson, meglio conosciuto come Bono, arriva direttamente dal palco. E non uno qualsiasi, ma quello prestigioso di Glastonbury, in Inghilterra, sede di uno dei più importanti festival rock d'Europa. Bono e gli U2 venerdì sera erano la band headliner, la più attesa davanti alle decine di migliaia di spettatori. Tutti lì per applaudire i quattro irlandesi, ma qualcuno anche per contestarli. Anzi, per contestare Bono, il paladino delle cause civili e terzomondiste come, ad esempio, la cancellazione del debito dei Paesi più poveri. Nel bel mezzo del concerto, è apparto un enorme globo illuminato sul quale si leggeva "U pay your tax 2". Tradotto: "Paga le tasse anche tu". Il riferimento è alle accuse di evasione fiscale nel paese d'origine del signor Hewson, l'Irlanda, tra le nazioni più colpite dalla crisi finanziaria degli ultimi anni. La sicurezza ha rimosso immediatamente il globo e ci sono stati tafferugli con una trentina di esponenti di un gruppo che protestava per i tagli alla cultura. Il manager degli U2, Paul McGuinness, ha difeso la band dalle accuse affermando che "è una impresa globale e paga le tasse ovunque". 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Dream

    25 Giugno 2011 - 19:07

    la nomina e cucchete dicono i siciliani..questo s'è fatto la nomina di buono....meglio diffidare!!

    Report

    Rispondi

blog