Cerca

E d'estate: "Single ma felice" La hit delle banalità dei vip

I veri tormentoni estivi. Dalla Hunziker ai lamenti dell'Arcuri. E non manca la Belen sempre in posa / LUCARELLI

E d'estate: "Single ma felice" La hit delle banalità dei vip
Se appartenete al club dei nostalgici e non riuscite ad ordinare un ghiacciolo al bar della spiaggia senza avvertire la mancanza lancinante del jukebox e dei martellanti tormentoni estivi quali Asereyè, Tre Parole o Macarena (che poi sono sempre stati i veri fattori scatenanti dei raptus omicidi ferragostani assieme ai topless della Cancellieri e alle camicie di Formigoni), ho un rimedio per voi. Sfogliate con costanza le riviste di gossip a partire da ora fino al 30 agosto, e scoprirete che i veri tormentoni estivi non sono i deliri melodici e sfinenti quanto i "Capra capra capra" di Vittorio Sgarbi, ma le interviste e i servizi fotografici proposti dai giornali in questo periodo dell'anno.
E allora, andiamo ad analizzare al dettaglio l'hit parade 2011: al primo posto della speciale classifica  "L'ufficio stampa mi ha detto di dire così e io non faccio variazioni sul tema neppure se mi chiedono un'opinione sul coccodrillo gonfiabile", si piazza senz’altro Michelle Hunziker. Sono mesi che ci propinano copertine in cui la bella svizzera sorride con più denti del ciuchino di Shrek e titoli quali: "La mia estate da single", "Single e felice", "Meglio single che male accompagnate", "Sono single ma mica perché nessuno mi si piglia", "Sono single ma c’ho la fila sotto casa che manco quando è uscito l'iPad negli Apple store" e così via.
Allora. Primo: se sei felice non hai bisogno di ripeterlo come un mantra anche a Paperinik mese. Secondo: se sei single e felice allora smettila di infilare a tua figlia il tuo stesso bikini rosa perché questo sadismo è la proiezione di una qualche insoddisfazione latente. Terzo: non ci credo.
Al secondo posto della classifica speciale tormentoni, abbiamo senz'altro Manuela Arcuri con la sua dichiarazione standard: "Sono tanto delusa. Trovo solo uomini che vogliono la Arcuri e poi scappano quando si trovano davanti Manuela". Intanto partiamo da un presupposto: se tutti gli ex della Arcuri si dessero alla fuga contemporaneamente si assisterebbe a una migrazione di massa che l'esodo palestinese in confronto era una scampagnata fuori porta. Poi c'è da dire che ormai neanche i giornali ci cascano più, tant'è che se grattate con una monetina la testa del suo nuovo fidanzato ritratto in foto, scoprirete che c'è già sotto quella del prossimo. Ovviamente un imprenditore. Che non si sa perché dovrebbe trovare una gran differenza tra la Manuela attrice e la Manuela donna: entrambe parlano ciociaro ed entrambe hanno una mimica facciale che Renato Balestra al confronto è Jim Carrey ne L'acchiappa animali, per cui sfugge la ragione del disorientamento maschile.
Al terzo posto troviamo in classifica l'immancabile Belen Rodriguez. E qui il tormentone non consiste in una frase tipo, ma nella posa. Osservatela in foto, in una qualsiasi foto. Che lei faccia il bagno o si cambi il pareo o raschi le cozze col coltellino, compie ogni singola azione con le gambe leggermente divaricate e la schiena talmente curva per protendere al massimo il lato b, che sul suo osso sacro uno potrebbe poggiare tranquillamente una bottiglia di Cristal con sei calici e i rispettivi sottobicchieri in rafia. Qualcuno può spiegare alla bella argentina che se gira con la schiena dritta, oltre a risparmiarsi il busto correttivo al compimento del trentesimo compleanno, è gnocca lo stesso? Riferire anche alla Moric, grazie.
Il quarto posto va a Mario Balotelli. Da qui a Ferragosto leggerete una media di sedici interviste al giorno in cui il calciatore, oltre a essere paparazzato mentre si slinguazza qualsiasi cosa passeggi sul bagnasciuga, dalla turista tedesca al tellinaro settantenne, dichiara convinto: "Non sono un bad boy". Ovviamente, tornati a casa dal mare con la vostra rivista sottobraccio, accenderete la tv e nell'edizione serale del Tg5, Costanza Calabrese annuncerà che Balotelli ha esploso due granate a medio raggio al Lunapark di Desio per festeggiare la vincita di due pesci rossi e un pupazzo di Mario Bross al tiro al bersaglio.
 Occupa saldamente il quinto posto in classifica il tormentone: "Dopo la gravidanza ero grassa, tutti mi trattavano male e le donne sono poco solidali" intonato fino allo sfinimento da Vanessa Incontrada. Ora, s’è detto che dopo la gravidanza era ingrassata, d'accordo.  Ci dispiace, sia chiaro. Ma è pur vero che  se sei un sex symbol e fai tv, è difficile che uno ti guardi e sposti l'argomento sul tuo ultimo trattato di meccanica quantistica.  E comunque sentirsi dire "sei grassa" sapendo che potrai pagarti dietologi, massaggiatori, chirurghi estetici e creme snellenti agli estratti d'alga spirulina dei laghi del Totalcingo, è un po’ meglio che sentirselo dire mentre sei seduta dietro la cassa dell'Esselunga, a voler essere onesti.
 Infine, del tormentone sulle donne poco solidali non se ne può più. È vero, siamo competitive e se potessimo ci strozzeremmo tutte con un collant cinquanta denari. Detto questo: la signora Incontrada ha letto cosa diceva Bisignani di Santoro e Masi di Saviano e Briatore di Berlusconi ? E questo nido di serpi da rovo, sarebbero quelli che fanno branco? 
E infine, al sesto e ultimo posto, si classifica la coppia Mara Carfagna-Marco Mezzaroma. Anche qui, il tormentone non sta nelle dichiarazioni ma nella posa. Fateci caso. Non c’è servizio sui due (che siano a fare shopping o in spiaggia alle Maldive), in cui Mara non avvinghi Mezzaroma a mo' di piovra gigante col galeone francese e non se lo limoni senza pietà. Ora: se è vero che la neo-sposa dovrebbe garantire le pari opportunità, non potrebbe concedere al neo marito l’opportunità di respirare, di tanto in tanto?

di Selvaggia Lucarelli

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog