Cerca

Il filmino porno di Marilyn? Basta un milione di dollari

Il cortometraggio del 1946 con una 21enne Monroe andrà all'asta il 7 agosto. Si parte da 500mila dollari, poi sarà delirio

Il filmino porno di Marilyn? Basta un milione di dollari
Quanto costa Marilyn Monroe in versione porno? E' senza prezzo? No, perché il filmino osè dell'icona sexy di Hollywood c'è (questo si sapeva) ed ora andrà all'asta. Base di partenza 500mila dollari (350mila euro) il prossimo 7 agosto a Buenos Aires, alla Fiera internazionale dei Collezionisti cinefili. Ad annunciarlo è stato il responsabile della vendita, lo spagnolo Mikel Barsa. "Il cortometraggio sarà messo all'asta al Centro Culturale Borges - ha detto Barsa, che già si sfrega le mani -. Conoscendo come sono i fanatici di Marilyn, il filmato potrebbe arrivare al milione di dollari (700mila euro)". D'altronde, il materiale è da intenditori: un cortometraggio di sei minuti, in bianco e nero, risalente al 1946, quando l'attrice aveva 21 anni e la gente la chiamava semplicemente Norma Jean Baker, il suo vero nome. Erano ancora lontani i fasti di Hollywood, e la futura Marilyn si doveva accontentare di un partner sconosciuto. Il film-reliquia apparteneva a un collezionista spagnolo e alla sua morte gli eredi hanno deciso di venderlo e di rivolgersi a Barsa, che aveva già venduto l'unica altra copia nota al mondo del filmino. Il cortometraggio era stato portato a conoscenza del pubblico nel 1997, innescando una polemica sull'identità della ragazza. Barsa possiede una lettera dell'Istituto cinematografico americano (American Film Institute) in cui si dice che, se non è Marilyn, "allora è sua sorella gemella". Un altro film porno con Marilyn Monroe, in 16mm, muto e lungo 15 minuti, era stato venduto nel 2008 a un imprenditore per un milione e mezzo di dollari.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • aifide

    21 Luglio 2011 - 12:12

    Quel filmino circola su Internet da anni ed è scaricabile gratuitamente. Ma forse è giusto che chi paga certe cifre - si tratta di soldi non cerrto guadagnati onestamente - li butti per delle bufaler pazzesche. Per inciso: la protagonista del filmino è proprio Marylin.

    Report

    Rispondi

blog