Cerca

La ricetta della "Mentanina": contro l'invidia, il buddismo

Supplente ufficiale di Mentana. Odia le quote rosa. Si schiera con il direttore del tg La7 contro Santoro / MENZANI

La ricetta della "Mentanina": contro l'invidia, il buddismo
Per le giornaliste tv, quelle vere, è un momento d’oro. Sarah Varetto, 39 anni, è diventata direttrice di SkyTg24 e su La7 Enrico Mentana affida il tg delle 20 a una donna, il caporedattore politico Gaia Tortora, 42 anni, figlia del grande Enzo. Conduce durante il week end e, in generale, quando il direttore è assente. In questi giorni era in onda. È la “supplente” ufficiale. Giura di non essersi "mentanizzata", ogni giorno appare sempre più splendente, ma la cosa che conta sono gli ascolti: li mantiene al livello del "boss":  sopra il 10 % di share.

Insomma, quando Mentana andrà in vacanza, se ci andrà, lei entrerà tutte le sere nelle case della gente...
"E chi può dirlo? L'altra sera aveva un impegno e sono andata in onda io. Ero in ferie, ma le ho spostate perché  - come sa bene - la situazione lo richiede. Il nostro è un tg molto politico".

Ce ne siamo accorti. Avetrana, Melania Rea, Yara: la cronaca nera non la cavalcate...

"No, per scelta. Parliamo di Avetrana e Parolisi solo quando c'è l'arresto, la notizia. È inutile stare in onda venti giorni con le solite immagini riproposte all'infinito".
E ci tenete a snobbare il gossip.
"L'accenniamo solo nell'anteprima. Diciamo: "Oggi si è sposato Brunetta, ma noi non  ve lo raccontiamo".

Perché il TgLa7 ha successo?

"Per la formula del racconto. Non facciamo un servizio che nasce e muore lì. Fine a se stesso. A volte diamo notizie che altri non danno. Altre le diamo in modo diverso".

Tra Tg5 e Tg1 cosa preferisce?

"Faccio zapping furioso".

Ha dichiarato che Mentana, quando l'ha promossa, le ha chiesto di dimagrire.
"Sì. L'ho fatto. Ma non per lui.  Lo scorso anno ero ingrassata a causa di un infortunio che non mi ha permesso di fare sport. Ora mi sono rimessa in forma. Ovviamente l'immagine conta, nelle case della gente ti devi presentare in un certo modo. Ma sono insofferente al trucco e parrucco: distolgono da altre cose più importanti".

Quando l'hanno promossa ha suscitato invidie?
"Nella mia redazione no. Nelle altre non so. Ma è facile in questo ambiente. Qualcuno non mi avrà ritenuto all’altezza, non mi importa".

Mai provato invidia?
"Mai".

E come fa?
"Con il lavoro. E grazie al mio essere buddista. Il mio motto è "trasformare il veleno in medicina". Certamente  soffro per le coltellate, per le cattiverie:  sono buddista, mica pirla. Ma regisco con il sorriso".
 
Qualcuno ha detto che si è "mentanizzata"?

"Qualcuno sì, all'inizio. Ma non capiscono che forse il direttore mi ha scelto perché il mio stile, pur diverso, è simile al suo. Ma lui è lui. Sarebbe stupido imitarlo".

Cosa ne pensa della polemica tra Mentana e Santoro?

"Trovo che Santoro sia stato poco carino nel definire Mentana "diversamente libero". Che significa? Che sei libero solo se ti chiami Santoro? Le dirò, pure io sono “diversamente libera” e ne vado fiera".

Ma lei è libera?
"Sì".

Pensa che La7 avrebbe fatto come SkyTg24? Se il vostro  editore si fosse trovato nei guai, avreste proposto la diretta del suo processo?

"Non lo so.  Mi auguro di sì. A Omnibus, che ho condotto, spesso abbiano trattato argomenti che ci toccavano da vicino. Loro sono stati chiari e trasparenti. Bella scelta".

E della Varetto direttrice di SkyTg24 cosa pensa?
"Una bella cosa, non perché è donna ma perché è brava".

Quote rosa, favorevole o contraria?

"Le trovo una cosa orribile. Non hanno senso. Non ne dovremmo avere bisogno. Siamo noi che ci dobbiamo mettere del nostro per affermarci".

di Alessandra Menzani

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • ghorio

    21 Luglio 2011 - 20:08

    Guardo poco i telegiornali e quanto ai dati Auditel bisogna prenderli con le pinze. Quanto al tg de la Sette, ha riscoperto la politica, ma l'ipse dixit di Piroso era molto più interessante per valutare i politici. Quanto a Mentana ha fatto un cambio d'impostazione: al tg5 apriva con la cronaca nera, adesso con la politica. Naturalmente preferisco il tg presentato dalla Gaia Tortora, anche se dovrebbe cambiare parrucchiera, rispetto a Omnibus. Ad ogni modo suggerrei a Mentana e alla Gaia Tortora di limitarsi a dare i titoli, senza il piccolo riassunto d'anticipazione, fatto di tante... pause e ripetizioni. Giovanni Attinà

    Report

    Rispondi

  • Dream

    21 Luglio 2011 - 14:02

    Finalmente una donna "contro" le quote rosa!! Brava signora!! è una gran st......taaaa!! condivido!

    Report

    Rispondi

blog