Cerca

Rai, raccomandati e colleghe SuperSimo è avvelenata

La Ventura a ruota libera su Vanity Fair. La conduttrice dopo il divorzio da viale Mazzini, parla di Liofredi, Setta e Balivo

Rai, raccomandati e colleghe SuperSimo è avvelenata
Come per qualsiasi divorzio che si rispetti, Simona Ventura ne ha per tutti. A un mese dal debutto su Sky, l'ex regina di Rai Due si confessa a Vanity Fair, togliendosi tutti i sassolini dalle scarpe. E, a giudicare dai contenuti, ne aveva molti. "Ho passato gli ultimi due anni in Rai a lottare, a difendere la gente che lavorava con me - ha detto - . Invece che guardare avanti, dovevo guardarmi le spalle". Quelle stesse che ora la Ventura ha voluto voltare alla rete pubblica, nonostante il suo nome fosse stato confermato sui palinsesti.

Il direttore di rete Liofredi e il caso Setta -"Sono sempre stata una persona libera- ha spiegato al settimanale - , ma ultimamente non c’erano più le condizioni per questa libertà". Ebbene, anche la Simona nazionale punta il dito su  una rete colta oramai  da "una vergognosa desertificazione culturale", abitata da "persone che non sanno fare questo lavoro", guidata da "dirigenti capaci costretti a cercare protezioni per sopravvivere a quelli incapaci, che sono lì solo perché protetti...". Il j'accuse è riferito soprattutto all'ex direttore di rete, Massimo Liofredi, "il peggiore" degli ultimi anni chiosa senza remore.  Da dove sia nato lo scontro è presto detto. "Non riusciva a gestirmi. Aveva capito che non gli avrei permesso di impormi personaggi indecenti, e comunque inadatti alle nostre trasmissioni". Poi, c'è il capitolo Monica Setta ripresa duramente dalla Ventura, durante una puntata dell'Isola dei famosi. "La Setta è arrivata a Raidue facendosi scioccamente imporre: io ero lì da dieci anni. E in quell’occasione disse cose gravi – e non vere sul passato di Aldo Busi: era mio dovere intervenire. Da quel momento le cose sono ulteriormente peggiorate, li ho avuti sempre addosso".

Michele Santoro - Insieme alla Ventura, anche Annozero è fuori dalla Rai, anche se Michele Santoro è rimasto con un piede fuori e uno dentro Viale Mazzini. "Per Michele, paradossalmente, avere la politica contro era un bene, gli dava forza, ma a un certo punto non ce l’ha fatta più: posso capirlo - ha commentato -. Anche questa perdita fa parte della distruzione di una rete che ormai i giovani non guardano più".

Francesco Fachinetti - A Sky la Ventura debutta con X Factor, condotto da Alessandro Cattelan, già con lei a Quelli che il calcio.
"E' uno di quei giovani, come Daniele Battaglia, che in Rai sono stati penalizzati proprio perché li ho lanciati io. E invece Cattelan è più bravo di Facchinetti". Sì, lo stesso fenomeno televisivo che proprio lei ha lanciato.  "Francesco è uno capace, ma si è un po’ smarrito. Succede: se hai successo da giovane, rischi di perdere la percezione delle tue reali possibilità, di non tenere i piedi per terra".

La Balivo e la Cabello -  Nulla di ufficiale, ma in Viale Mazzini si vocifera che la conduzione
conduzione della prossima edizione dell'Isola dei famosi possa essere affidata a Caterina Balivo che, ad oggi non ha alcun contratto ed è senza programma. Una strategia, questa, che la Ventura bolla come "furbetta", ma che forse avrà buon fine. "Credo che possa funzionare- dice la Ventura -.  Anche se, a mio modesto parere, la Balivo ha fatto un po' troppo la furbetta del quartierino, e a furia di tirare la corda è rimasta con il cerino in mano". A sostituirla la domenica pomeriggio a Quelli che il calcio ci sarà Vittoria Cabello. Una scelta, questa, che invece Simona approva perché "originale, e molto giusta".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • corto lirazza

    03 Agosto 2011 - 11:11

    ma la ventura, chi l'ha raccomandata?

    Report

    Rispondi

  • raucher

    03 Agosto 2011 - 09:09

    visto che conduceva solo programmi spazzatura, con urli , strilli e volgarità.

    Report

    Rispondi

  • teomondo scrofalo

    03 Agosto 2011 - 08:08

    Facile sputare sul piatto dove hai mangiato per anni quando te lo soffiano da sotto il naso. La sua è stata una parabola discendente, per finire miseramente con un ascolto del 5%, roba che nemmeno una tv locale di mezza tacca riterrebbe sufficiente. Altri sono stati mandati a casa per ascolti più alti. Il suo modo si fare ormai è ripetitivo e stancante, la sua gestualità urlata, se prima destava interesse, da anni suscita irritazione e ribellione. Si goda i soldi che è riuscita a spillare a Sky e stia zitta.

    Report

    Rispondi

  • lumaca

    02 Agosto 2011 - 23:11

    Io questa non l'ho mai potuta soffrire...ma non capivo perchè. Ora l'ho capito.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog