Cerca

Benedetta ai fornelli di La7: "Voglio sfidare la Clerici"

La Parodi pronta al debutto col nuovo programma: "Guadagno di più e andrò in onda un'ora tutti i giorni"

Benedetta ai fornelli di La7: "Voglio sfidare la Clerici"
Elenco di cose che sapete e non sapete di Benedetta Parodi, età esclusa (a una donna non si chiede mai): è la sorella minore di Cristina, maestra di giornalismo e bon ton; è sposata col Caressa nazionale, quello del “campioni del mondo” ripetuto quattro volte con di fianco lo Zio Bergomi; ha condotto per tre anni Cotto & Mangiato, successone micidiale piazzato alla fine di Studio Aperto tra un sedere della Belen e un servizio sulla frutta che d’estate è la morte sua per combattere l’afa; ha lasciato casa Mediaset per andare nell’alcova più alla moda del momento - La7 - laddove tutto può accadere, figuriamoci se sei una che vende più libri di Camilleri (o quasi).
E quindi Benedetta, tanti saluti a Studio Aperto.
«Avevo voglia di novità e cambiamenti, lo sapevano».
Ma non hanno fatto nulla per trattenerla?
«Ci siamo lasciati da amici, ma in tutta sincerità non so perché non siamo andati avanti assieme. Lascio Mediaset dopo 15 anni…».
Cotto & Mangiato le andava stretto?
«In un minuto e mezzo al giorno non si può spiegare tutto, restavano fuori troppe cose».
Eppure è stato un successone clamoroso.
«Sono stati tre anni intensi e faticosi. Mi piace pensare che le mie doti di comunicatrice abbinate alla passione per la cucina siano state il segreto del successo del programma».
…e dei libri che sono usciti successivamente.
«Ho venduto quasi due milioni di copie».
Chissà che impressione vedere il suo nome sopra quello dei grandi scrittori nella classifica delle vendite.
«A quelle cose pensa mio marito, lui è attento. Io faccio solo il mio lavoro».
Ora si fa dura, da 90 secondi a un’ora tutti i giorni per trainare il Tg dell’anno, quello di Mentana.
«In qualche modo l’informazione è sempre al centro della mia vita».
Andiamo al sodo, sul primo canale dovrà far concorrenza a una certa Antonella Clerici.
«Bravissima, ma la sfida mi affascina: sono io che ho chiesto di mantenere le 12.30 come orario di messa in onda. Certo lei è una conduttrice, io no».
Una competizione non facile.
«Non sarà una passeggiata, ma a La7 prima di me andrà in onda Piroso, c’è programmazione. Su Italia 1 quando facevo il programma in versione allungata venivo trainata dai cartoni animati».
In qualche modo prende il posto della D’Amico come volto femminile della rete.
«Non scherziamo, Ilaria è una grande amica».
Le è spiaciuto cambiare casa?
«Non cambio casa, si registra sempre nella mia cucina».
Il marchio Cotto & mangiato però se lo tiene Mediaset.
«Giusto così, è stata un’idea fantastica del mio vecchio direttore Mulè».
Pier Silvio cosa le ha detto?
«Mai incontrato…».
Al suo posto in cucina, secondo alcune indiscrezioni, si fanno i nomi di Iva Zanicchi, Elena Santarelli ed Elisabetta Gregoraci.
«Bravissime tutte e tre ma…».
Gelosa?
«No, diciamo che qualcosa non mi convince. Per prendere “quel” posto serve una giornalista, almeno io la penso così».
Alla sua erede daranno ancora 90 secondi durante Studio Aperto?
«Beh, penso di sì. Se organizzano un programma ad hoc allora non capisco perché non l’hanno offerto a me».
Il mezzobusto non le manca?
«Assolutamente no, avevo la responsabilità di un’intera redazione, in cucina se brucio le patate sono affari miei».
Sia sincera, a La7 guadagnerà molti più soldi.
«Più che a Mediaset? Non ci voleva molto…».
E poi c’è il libro in uscita.
«A ottobre, credo si chiamerà Il menu di Benedetta come il programma. Ma il nome è provvisorio. In entrambi i casi – programma e libro – si tratterà di menu interi, non più di singole ricette».
Parodi sono le 21 e sta andando in macchina verso il mare. Arriverà alle 23. Sia sincera: stasera non si cena…
«Si sbaglia, ho tutti gli avanzi di ieri: di primo pollo alla diavola, per secondo peperoni con capperi, e volendo per dolce marchise al cioccolato, una specie di mousse».
Beato Caressa. A proposito: tv nuova, nuovo programma, nuovo libro… Non è che tra un po’ mette in cantiere il quarto figlio?
«È pazzo? Guardi prima devo trovare un nuovo marito…».

di Fabrizio Biasin

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • perlablu2

    04 Novembre 2011 - 13:01

    Ciao tutti, io posso solo dire che adesso cotto e mangiato non lo guardo più, quando inizia la sigla cambio canale.... Non ho niente contro la nuova conduttrice ( sarà sicuramente brava anche lei ) ma...ero troppo abituata a Benedetta, mi piaceva il suo modo di condurre la trasmissione, mi piaceva Lei e mi dispiaceva che il suo spazio fosse così breve. Avevo iniziato a seguirla su la 7 ma adesso, non per colpa mia, non posso più! Da quando c'è stato il passaggio totale al digitale terrrestre non la ricevo più e MI DISPIACE veramente molto. Una grandissima fan di Benedetta ^_^

    Report

    Rispondi

  • misspina

    06 Agosto 2011 - 13:01

    la trasmissione della clerici andrebbe abolita, perche' se dovessimo mangiare quello che cucinano....colesterolo alle stelle, pressione e glicemia alta e, vita accorciata. percio benedetta cerchi di scegliere piatti molto semplici e dietetici, auguri!!!

    Report

    Rispondi

  • lucy

    05 Agosto 2011 - 21:09

    ...Se ne pentirà amaramente ! non avrà lo stesso successo di cotto e mangiato! il programma piaceva xche le ricette erano semplici e veloci! .. non quei piatti che richiedono ingredienti introvabili!!!

    Report

    Rispondi

blog