Cerca

Vasco: "Se avessi un cancro? Niente cure. Vado ai Caraibi"

Il rocker si confessa in un'intervista: "Voglio morire allegro. Quando ho consciuto Laura, la mia compagna, mi ricoprì di insulti"

6
Vasco: "Se avessi un cancro? Niente cure. Vado ai Caraibi"
Vasco Rossi non vuole soffrire. "Se avessi avuto un cancro non mi sarei curato. Antidolorifici e Caraibi, ecco quello che avrei fatto. Voglio morire allegro", spiega il rocker, fermo per due mesi e costretto a rinviare i quattro concerti finali del suo tour. In un'intervista concessa a Vanity Fair Vasco parla dei suoi problemi di salute. "Ho preso parecchio cortisone e per un bel po' - si può leggere in un'anteprima sul sito internet del settimanale -. Avevo scoperto che faceva molto bene alla voce. E ti tiene su. Non pensavo che avesse effetti collaterali".

Gli insulti di Laura - Il cantante parla a pochi giorni dalla presentazione a Venezia di Questa vita qua, il documentario autobiografico con materiale video e fotografico che non era mai stato visto prima. Vasco nel lungometraggio parla della sua vita privata, dei suoi tre figli e di Laura, la sua compagna: "Ci siamo conosciuti per caso, una sera al mare. Ero arrivato a casa alle due, tre del mattino per andare a dormire, e Massimo Riva - racconta - era lì con tre ragazze biondine, una più carina dell'altra, con le minigonne fin qua. Una di loro, appena mi ha visto, è impazzita: Ah, tu sei Vasco Rossi. Laura, invece, che non mi conosceva per niente e che era ubriaca marcia, ha cominciato a insultarmi. Poi, un giorno, non so neanche perché, dissi a Riva: Che ne dici di invitare a cena la biondina di quest'estate, la stronzetta?".

I figli - Poi l'amore: Vasco con Laura ha avuto Luca, nato nel 1991 - "Ma io per i primi anni non me ne sono mica reso tanto conto" -, mentre in precedenza erano già nati Davide e Lorenzo. E' però Luca quello che "ha vissuto con me e che sento più mio". Gli altri figli, lascia intendere il rocker, non erano esattamente previsti. "Un giorno a casa mia si presentò una tipa da Roma. Era incinta. Io non sapevo neanche chi fosse". Era la mamma di Davide.


Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • doris

    31 Agosto 2011 - 12:12

    Gent.mo sig Rossi,io sono appena appena piu grande di Lei e ricordo quando e' apparso a S.Remo,ci ha lascito tutti di sasso,su un palcoscenico del genere non ci saremmo mai aspettati la Sua canzone.C'e' voluto un po' per comprendere la novita ..i miei figli l'hanno capita subito e sono venuti ai concerti........c'era di tutto sesso, droga e rok...Quella e' la vita che si e' scelto e ha vissuto,noi gente comune l'abbiamo seguita con interesse e passione ma e' la Sua VITA SPERICOLATA,quella che cantava.........Le auguro di viverla ancora per tanti anni........

    Report

    Rispondi

  • carpa1

    31 Agosto 2011 - 11:11

    cancro o non cancro, perchè non te ne vai una volta per tutte ai Caraibi e la finisci di romperci i maroni? Non sentiremo certo la mancanza di un ciarlatano del terzo millennio.

    Report

    Rispondi

  • boss1

    boss1

    31 Agosto 2011 - 10:10

    a modo suo è unico o lo accetti o non lo accetti, la vita sua e conseguenze problemi suoi ,come artista grande.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

media