Cerca

Se Santoro rimpiangerà la Rai Si scopre ostaggio del Fatto

Per 'Comizi d'amore' Michele cerca soldi e si affida alla Monteverdi, fedelissma di Travaglia. Ma così non avrà carta bianca

Se Santoro rimpiangerà la Rai Si scopre ostaggio del Fatto
Michele Santoro si scopre ostaggio del Fatto Quotidiano. La morsa della creatura di Antonio Padellaro e Marco Travaglio rischia di stritolare l'ex mister Annozero e la sua nuova avventura, Comizi d'amore. Che ancora non è partito ma già ha bisogno di soldi, che possono arrivare solo dal quotidiano dei manettari. La questione è un po' complessa e viene ricostruita punto per punto dal sito di gossip politico Dagospia. Per far partire il progetto multipiattaforma (sul digitale terrestre grazie a Telelombardia e sul web), Santoro e l'editore Sandro Parenzo hanno bisogno di 4 milioni, due dai sottoscrittori e due dai finanziatori. Per motivi strategici e di affinità ideologiche, il connubio con il Fatto è naturale. La dimostrazione è che il lancio dell'iniziativa è avvenuto proprio alla festa versiliana per il compleanno del giornale. E che senza il traino di Travaglio&Co Santoro rischia di fare un buco nell'acqua. Ecco perché urge un'alleanza ancora più stretta con il Fatto. La persona giusta per stabilirlo (e per superare le ritrosie di alcuni consiglieri del FQ, che hanno maldigerito lo show in Versilia "a loro insaputa") potrebbe essere Cinzia Monteverdi. A lei, socia fondatrice del Fatto con delega al marketing ed organizzatrice degli eventi santoriani Raiperunanotte e Tuttinpiedi, Michele avrebbe deciso di affidare la sua società Servizio pubblico, quella che sosterrà economicamente Comizi d'amore. Felice Santoro, ancora di più Travaglio, grande sostenitore della Monteverdi. E presumibilmente felici gli aficionados del Teletribuno, che al 99% sono aficionados pure del Fatto. C'è solo un problema: Santoro vuole riservarsi in ogni caso il controllo assoluto di tutto con il 51% della società e una delega in bianco per sé. E questo, ai suoi amici del Fatto, non piace granchè.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • colani

    17 Settembre 2011 - 10:10

    Visto che Santoro vuole sempre apparire sempre tutto di un pezzo, ci dica anzitempo di quale amore vuole parlare, dell´amor sacro abbiamo abbastanza preti in giro, dell`amor profano ne abbiamo sin troppo. Allora per Santoro non c`è spazio, vai a casa, studiati qualche altra idiozia più interessante, questa qui non te la compra nessuno.

    Report

    Rispondi

  • roberto19

    roberto19

    15 Settembre 2011 - 00:12

    Ma così non avrà carta bianca... Alla bisogna... quella vetrata andrebbe bene?

    Report

    Rispondi

  • eniac

    14 Settembre 2011 - 23:11

    Ma di cosa parlate? "Morsa", "Partito"? Sarà forse che siete abituati a queste forme di libertà in seno hai vostri organi che crecate di rispecchiarlo nel prossimo non allineato. Il Fatto quotidiano non percepisce finanziamento pubblico ma si basa su pubblicità, abbonamenti ed infine dal libero contributo di chi compra il giornale in edicola. Così e così dovrebbe essere per garantire non la imparzialità ma la LIBERTA'. Poi dite tanto che le notizie del """premier""" siano gossip anche quando raffigurano la debolezza e ricattabilità del uomo che dovrebbe governare in libertà e con rigore rispetto ai valori che predica. Ma, gentile giornalista, lei si basa su Dagospia che fa gossip... Penso che ci sia un pò di invidia riferendosi alla necessità di rivolgersi al pubblico che finanzi liberamente diversamente da altri che inseguono un solo padrone. Vede, tutto ciò non è tanto per raccimolar soldi (importanti certametne) ma per dare rilievo alla partecipazione consapevole,... CENSURA... @@@

    Report

    Rispondi

  • bobbon

    14 Settembre 2011 - 22:10

    comizi d'amore? Praticamente come facevano le maitresse dei vecchi casini quando sollecitavano i presenti con l'esortazione "giovanotti in camera"

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog