Cerca

La Chiatti senza veli è l'infedele Klara

Sul set sesso bollente con Santamaria

La Chiatti senza veli è l'infedele Klara
Bella, sensuale e scandalosa. Laura Chiatti (s)vestirà i panni di Klara 'Il caso dell’infedele Klara', nuova pellicola drammatica dai risvolti noir diretta da Roberto Faenza e realizzata fra l’Italia e la Repubblica Ceca (nei cinema dal 27 marzo). La bella Laura sarà infatti protagonista di scene di sesso bollente con Claudio Santamaria, suo partner sul set. Nel cast del film anche Iain Glen e Kierston Wareing.

Luca (interpretato da Claudio Santamaria), musicista italiano che vive a Praga, è in preda a un’incontrollabile gelosia per la sua fidanzata Klara, studentessa di storia dell’arte in procinto di laurearsi. Insospettito dal rapporto della ragazza con Pavel, suo tutor all’università, Luca incarica un detective, Denis, (Iain Glen) di controllarla. Dopo i primi pedinamenti, effettuati con l’aiuto di sofisticate tecnologie, il detective decide di nascondere alcune prove che ritiene non importanti, quasi a voler proteggere il cliente tormentato dai sospetti. Tra i due uomini inizia così un raffinato gioco delle parti che li porterà a contaminarsi a vicenda: l’uno travaserà nell’altro elementi e sentimenti che prima non conosceva. Denis, che vive con la moglie Ruth un rapporto di coppia estremamente “aperta” ed è innamorato di Nina, la sua assistente in agenzia, perde serenità e distacco. Mentre Luca, fagocitato dalla sua passione per Klara, diventa paziente e calcolatore, spingendo il detective a seguire un’ultima volta Klara in un viaggio-studio a Venezia dove è presente anche Pavel.

Qui, sotto mentite spoglie, Denis conoscerà Klara e finirà per scoprire una singolare verità. Una trama di adultèri, veri o presunti, una commedia passionale fatta di intrighi e colpi di scena.


Via dunque i vestiti e un bel tuffo nella vasca da bagno...

                                                            “E se le vittime non  fossero i traditi, ma i traditori, costretti a tradire per comprarsi un attimo di felicità?” 



Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • leopardus

    12 Marzo 2009 - 11:11

    Il cinema italiano è in crisi gravissima. E non si tratta di economia. C'è una devastante crisi artistica da 15 anni: crisi di idee, di attori credibili, di soggetti interessanti. Ecco quindi che il cinema attuali italiano è dominato da inutili sequenze di sesso sfrenato. Più c'è la crisi di idee e più c'è il sesso nel cinema.

    Report

    Rispondi

blog