Cerca

Rihanna è la migliore al mondo Chris Martin esagera, però...

Il leader dei Coldplay incensa la cantante dopo il duetto in Princess of China. Una cosa è certa: la popstar sa come far parlare di sé

Rihanna è la migliore al mondo Chris Martin esagera, però...
Dubbi? Nemmeno uno. Chris Martin, il leader dei Coldplay, l'ha sparata grossa su Rihanna, dichiarando ai quattro venti che, testuale, "è la migliore cantante al mondo", e facendo capire senza tanti giri di parole che nel loro nuovo album, Mylo Xyloto, la sua è stata una presenza fondamentale. In fondo lo sappiamo, il pessimo Princess Of China, ossia il singolo in cui la band ha duettato con la stuzzicante cantante delle Barbados, va spinto come si deve. E va bene, un po' di curiosità va pure creata tra coloro che, purtroppo, la loro splendida reinterpretazione di We Found Love della stessa Rihanna, regalata qualche giorno fa agli ascoltatori di Bbc Radio One, se la sono persa. E poi sì, è vero, stiamo parlando di una hit maker coi fiocchi; di un'artista capace di partorire brani pop perfetti (vedi S&M o, per tornare agli esordi, Pon de Replay) e, spesso e volentieri, di mettersi al lavoro con produttori di razza: nel suo disco in cantiere, Talk That Talk, in cui si parlerà d'amore senza tabù, c'è addirittura un maestro come Dr. Luke, che ha firmato diversi successi di Britney Spears, Katy Perry e Pink. Ma affermare che lei sia la cantante più brava del mondo, francamente, ci pare troppo. E, ad essere un po' cattivelli, siamo portati a pensare che si tratti solo di un modo per fare pubblicità al loro criticatissimo cd, nonché al citato e tranquillamente evitabile featuring.

Pregi e difetti - We Found Love, assieme alla discreta Man Down, è uno dei successi più forti di queste settimane. Su iTunes è al top in più di dieci nazioni. E in Italia piace persino alle radio più bacchettone, quelle che prima di Moves Like Jagger dei Maroon 5 per mettere un pezzo dance aspettavano che diventasse d'annata. E lo merita. Perché sarà anche un pochino tamarro, ma è pieno di ritmo ed energia, con una melodia semplice ma bella. Merito della peperina, ovvio, ma anche del produttore che c'è dietro, ovvero il sempre efficace Calvin Harris, un mago della dance elettronica, uno che, nel 2007, il mondo lo ha conquistato semplicemente dichiarando - nell'ottima The Girls - il suo amore senza riserve per tutte le donne, un po' come ha fatto di recente il nostro Fabri Fibra. C'è però un appunto da fare a We Found Love: sesso, alcool, droga e, in modo particolare, quel party scalmanato che arriva allo scoccare del secondo minuto nel relativo videoclip. Altro che amore nei luoghi senza speranza: questa è pura provocazione, l'ennesima per la barbadiana, e per di più inopportuna, visto l'impegno di artisti come Ricardo Villalobos o Sven Vath di metter fine a un luogo comune vecchio come il cucco, e cioè quello dell'accostamento - un po' stupidotto e superficiale - tra sballo e musica da ballare. Chissà se Harris, che il mondo della notte lo conosce meglio delle sue tasche, sarà stato d'accordo al 100% con questa scelta.

di Leonardo Filomeno

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • LFexperience

    01 Novembre 2011 - 21:09

    Sta scritto da qualche parte che bisogna essere sempre neutrali? Non lo credo, anche perché non siamo sul sito dell'Ansa, quindi qualche commento (positivo e negativo) lo trova sicuramente su Libero-News. E nel mio pezzo ci sono sia critiche positive (è una hit-maker coi fiocchi eccetera) che negative. Man Down quindi per me resta discreto, per lei "uno dei migliori brani del momento". Poi, non credo ci sia qualcosa di "non esatto" nel commentare una singola scena (tra l'altro ho pure specificato: "sesso, alcool, droga e, in modo particolare, quel party scalmanato che arriva allo scoccare del secondo minuto nel relativo videoclip") che, presa così com'è, non è - almeno a mio avviso - un capolavoro, come non lo è l'intero video. E su questo sono convinto di riuscire a trovare un sacco di gente che la pensa allo stesso modo. I click sono un'infinità solo per il fatto che inanella le solite provocazioni. Il messaggio l'ho capito anche io, è inutile fissarsi. Ma la sostanza è quella lì.

    Report

    Rispondi

  • AlessandroC.

    01 Novembre 2011 - 19:07

    Io come di mio buon uso ho letto per esteso l'articolo, sia chiaro; aggiungo che non ho scritto che Rihanna sia la cantante migliore al mondo, ma "epica" poichè fa record, è brava, non si discute; In più De Gustibus, ovviamente, ma necessita essere "neutrali" da parte dei reporter, cosa che questo articolo di sicuro non possiede!!! Man Down non è per nulla discreto, ecc.. ecc.. anzi, uno dei migliori brani del momento! Per la location di We Found Love sostengo, che il video è uno dei migliori alemeno dell'ultimo deccennio, poichè la vera location di questo video è l'andare oltre ogni cosa, eccedere, ma poi ritornare a non distruggersi, cosa che la cantante racconta nel video uscendo dall'appartamento della location; ps. la mia non è una critica, ma una replica (di mio diritto) nei confronti di una bravissima Star come Rihanna, ma principalmente per le cose poco "esatte" riportate in questo articolo. Saluti

    Report

    Rispondi

  • LFexperience

    01 Novembre 2011 - 15:03

    Per cortesia, legga bene (e per intero) gli articoli, prima di dare dei giudizi. Io ho scritto che Rihanna come artista pop non si discute. Ma non è certo una cantante epica, come sostiene lei, né tantomeno la migliore al mondo, per cortesia! Per me Man Down è un pezzo discreto, non ho scritto che è orrendo: per lei sarà il brano più bello della storia della musica: de gustibus si dice, no?

    Report

    Rispondi

  • LFexperience

    01 Novembre 2011 - 15:03

    Il video di We Found Love, messaggi a parte, è volutamente provocatorio, come tutti i recenti clip della barbadiana, non ci vuole tanto per capirlo. E poi occhio, legga bene: "stupidotto e superficiale" è riferito al luogo comune di cui parlo, e ed è collegato al party nel fango in cui Rihanna e il suo moroso ballano sotto effetto di stupefacenti: un messaggio di sicuro non positivo o da lodare, ma soprattutto un bel "me ne frego" nei confronti di chi, anziché basare la propria vita sullo scandalo (vero o finto che sia), si fa in quattro per cercare far capire alla gente che non sempre sballo e musica elettronica vanno a braccetto. L. Filomeno

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog