Cerca

Carlucci: Traditrice? No, seria. Ho fatto Sanremo e prime serate

La deputata Udc scrive al Corriere: Nessuno può mettermi in dubbio". Eppure quando si parlava di assenteismo si infuriava

Carlucci: Traditrice? No, seria. Ho fatto Sanremo e prime serate
Da brava ex protagonista dello spettacolo, Gabriella Carlucci sa che l'immagine è tutto, anche in politica. E a volte il detto "parlar bene o male, purché se ne parli" non è sempre vero. Per esempio, da domenica, da quando cioè la deputata del Pdl ha deciso di abbandonare Berlusconi e passare all'Udc, tutti nella maggioranza le danno della "traditrice". Gabriella Iscariota, esagera qualcuno. Lei non ci sta. E sul Corriere della Sera, in una garbata lettera, rivendica i propri meriti: "In politica è stata premiata la mia serietà - scrive - nella vita contano i fatti: ho presentato due edizioni di Sanremo, il sabato sera di Rai1, il programma di punta della domenica pomeriggio". Fin qui, un curriculum da piccolo schermo e grandi soddisfazioni. Il fatto è che il Cavaliere l'ha voluta prima a Mediaset, quindi in politica. "Sono stata eletta in Parlamento nel 2001 e ho vinto in un collegio perso per il centrodestra, cioè non uno di quelli dove si sa di aver vinto prima delle elezioni". Quindi, ricorda Gabriella, l'incarico di sindaco a Margherita di Savoia, in Puglia: "Di nuovo ho vinto, con il 70% dei voti". Nessuno la può tacciare di tradimenti: per il lavoro "non ho dormito la notte. Io non ho cambiato idea Nè tradito nessuno. Sono gli altri che hanno cambiato e hanno tradito chi ha creduto che in Italia si potesse fare una rivoluzione meritocratica e liberale". Toni pacati e argomentati, anche di fronte ad una accusa grave. Qualche anno fa, purtroppo per la Carlucci, la sua reazione ad un servizio delle Iene non fu tanto pacata e argomentata. Intervistata dal Trio Medusa riguardo alla proposta del capogruppo Pdl Fabrizio Cicchitto di multare gli assenteisti, l'onorevole andò su tutte le furie. Insulti, urla e sequestro di microfono... altrui, con tanto di appello ai carabinieri. Scene da... Stracquadanio.



Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • rupil_gianfranco

    20 Novembre 2011 - 10:10

    Non so se essere piu' esterefatto o piu' arrabbiato dopo le sparate della Carlucci. Lei che ha'salvato L'Italia? Se c'é qualcuno da cui l'Italia non dovrebbe essere salvata, e' proprio lei, la Carlucci. A dir suo, Lei é una che lavora, che si fa in quattro, tra una commissione e un'altra, si spezza la schiena poverina! Dopo di Lei il diluvio insomma. E' ora di cambiare questa legge elettorale, dove i capi partito, sono liberi di mettere dentro cani e porci, dobbiamo riappropriarci la scelta di votare sulle preferenza, e spedire a lavare le scale, tutte quelle nullita come la Carlucci, che non hanno mai conosciuto un giorno di lavoro vero, e che come zecche sulla groppa di un cane, hanno continuato a vivere la loro vita dorata. Mandiamoli in miniera. Mandiamole a lavare le scale.

    Report

    Rispondi

  • lyon66

    15 Novembre 2011 - 15:03

    Potresti anche tornare a Sanscemo, sempre pagata dai contribuenti ma fuori dalle palle. Spero almeno, se rimani in politica, tu sia coerente e rimanga sul carro dei perdenti perchè questi sono i tuoi nuovi colleghi/compagnucci.

    Report

    Rispondi

  • guga

    11 Novembre 2011 - 11:11

    ...chiaro. Lui ha votato personalmente i candidati del suo partito? Ha una parte di ragione nel giudicare qualche ministro (ex..), ma, a partire da Brunetta dica se a sx vede della gente adatta a guidare alcunché. Spera ancora, per esempio, che Bersani-Bindi-Veltroni ecc abbiano capacità di amministrare qualcosa? saluti e auguri.

    Report

    Rispondi

  • patrenius

    11 Novembre 2011 - 07:07

    Caspita che curriculum...ha fatto due volte San Remo!!!! Però deve far attenzione che non lo sappia sua madre: la santa donna è ancora convinta che Gabriella.... Saluti Patrenius

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog