Cerca

Sgarbi ha gli occhiali sbagliati... "Minetti sembra la Gioconda"

Secondo il critico Monna Lisa è una donna spavalda, che ti sfida, che ammicca, che ti vuole sedurre. Tale e quale a Nicole

 Sgarbi ha gli occhiali sbagliati... "Minetti sembra la Gioconda"
Se fosse vissuto oggi Leonardo avrebbe dato alla Gioconda il volto di Nicole Minetti. Ne è convinto Vittorio Sgarbi che in occasione dell'uscita del suo libro "Piene di grazia, i volti della donna nell'arte" spiega su Oggi che il maestro di Vinci che Monna Lisa, uno dei quadri più celebri al mondo per il suo mistero, "è in realtà un'opera di assoluta semplicità. Lei ti guarda negli occhi, ammicca, ti sfida spavalda. È la donna che vuole sedurre: una Minetti".  Sgarbi poi azzarda altri parallelismi: "L'altra condizione femminile, di chi si vota a un solo uomo, sta invece nella 'Dama con l'ermellino'. In quello sguardo che ignora chiunque altro, c'è un'idea di esclusività». E quindi, a chi può essere paragonata? «La ricchezza fa parte del potere, del fascino di un uomo. La Gregoraci ha sposato Briatore non perchè bello e la Tulliani ha eletto Fini». «L'esclusività non necessariamente è legata all'amore, ma alla dedizione. La dedizione può essere indotta dall'interesse, ma l'interesse non è affatto un delitto», spiega Sgarbi. Che paragona anche Monica Bellucci ad una donna del Tiziano e Simona Ventura alla "Giuditta che taglia la testa a Oloferne» del Caravaggio, «con quell'aria un po' stizzita, schifiltosa". E ancora: la sua storica fidanzata Sabrina Colle gli fa venire in mente l'Antea del Parmigianino e Laetitia Casta l'Ilaria del Carretto di Jacopo della Quercia.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • alvit

    16 Novembre 2011 - 11:11

    Sembra che, la gioconda o monna lisa, da ultime indiscrezioni e da studi, fosse nientemeno che una checca o meglio ancora un trans. Vuoi vedere che era la prozia di luxuria o l'avo di ventolo??

    Report

    Rispondi

  • KING KONG

    16 Novembre 2011 - 11:11

    è bollito...la stessa fissa del cav lo porta a dire boiate immense....e già prima non scherzava

    Report

    Rispondi

  • marcolelli3000

    15 Novembre 2011 - 20:08

    e' un fatto. Le donne basse e grasse si accoppiano spesso per amore ma piu' per paura di restare sole ma quelle belle alte e magre quasi mai visto che non hanno la paura di non trovare: quello che succede e' che le belle alte e magre vivono con l'insicurezza di sprecare il tempo prezioso (la bellezza dura pochi anni prima che le piu' giovani le spiazzino): non si accontentano mai e sempre cercano un uomo piu' ricco. L'eta' (degli uomini ricchi) non conta niente. Appena ne trovano uno subito ne cercano uno piu' ricco.

    Report

    Rispondi

blog