Cerca

Venditti nero alla kermesse Fli "Un caro saluto ai camerati"

Il cantautore invia un videomessaggio alla Perina: "Cultura è una e su questa abbiamo le stesse idee. Ora giù dai tetti, si va in piazza"

Venditti nero alla kermesse Fli "Un caro saluto ai camerati"

Antonello Venditti a sorpresa. Alla kermesse di Futuro e Libertà, la manifestazione dei circoli organizzata da Flavia Perina, il cantautore manda un videomessaggio. "Ci siamo conosciuti sui tetti di architettura e da allora continuiamo a parlarci", spiega Venditti dal maxischermo del Teatro Capranica. E poi aggiunge: "Un saluto ai cari compagni, camerati e sir...". E ancora, rivolto alla Perina: "La cultura è una e su questa abbiamo le stesse idee. Non importa chi siamo, ma se facciamo qualcosa: ora è il momento di scendere dai tetti (dove dice di aver conosciuto anche Granata e Della Vedova, ndr) e andare tra la gente, nelle piazze".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • ANOTHARJOINT

    04 Dicembre 2011 - 14:02

    Non c'è più limite alla decenza (o indecenza?)....

    Report

    Rispondi

  • Dream

    04 Dicembre 2011 - 13:01

    ma sui tetti poteva anche rimanerci!

    Report

    Rispondi

  • tempus_fugit_349

    04 Dicembre 2011 - 12:12

    Dunque questo assurdo saltimbanco sarebbe un rappresentante, anzi un apostolo, della "cultura". Quale? Quella dei cialtroni che saltano come scimmie sui palcoscenici e smerciano la loro immondizia come "cultura". Sono figli del '68 che nulla avevano da dire allora e nulla hanno da dire oggi. E simili alle giravolte che fanno sui palcoscenici sono quelle fatte per sopravvivere da parassiti o da pseudo artisti. Ieri sui tetti con i compagni comunisti, oggi sulle piazze con i camerati. Cambiano le mode ma gli ipocriti e i cialtroni restano sempre simili a se stessi.

    Report

    Rispondi

  • Woodstock

    04 Dicembre 2011 - 10:10

    beccatevi pure venditti...

    Report

    Rispondi

blog