Cerca

Nina Senicar, la bomba sexy? "Sono timida, faccio ridere..."

L'intervista alla modella serba: "Io come la Fenech? Non scherziamo". Presto sarà nelle sale con il film 'Napoletans'

Nina Senicar, la bomba sexy? "Sono timida, faccio ridere..."

Pubblicità e televisione se la contendono a suon di ingaggi: modella, soubrette e testimonial (è la madrina del Motor Show 2011, a Bologna). Ha partecipato all’Isola dei famosi e ha affiancato Enzo Iacchetti a Velone. Adesso, anche attrice cinematografica. Dal 2 dicembre, Nina Senicar è protagonista nelle sale di Napoletans, con Maurizio Casagrande, Massimo Ceccherini e Andrea Roncato. Una commedia degli equivoci, il primo “cinecasatiello” (ovvero, cinepanettone in salsa partenopea; il casatiello è un dolce tipico della tradizione campana). Ma di un napoletano famoso che lei ha conosciuto molto bene, il calciatore Marco Borriello, non vuole più parlare.

Nina, ci parli del film: si è divertita sul set?

«Eccome! Napoletans è un film molto divertente, con un cast che fa “schiatta’ dalle risate”. Ho avuto la fortuna di lavorare con degli attori che, oltre ad essere bravissimi, sono simpatici, non solo sul grande schermo, ma anche nella vita».

Che tipo è il suo personaggio?

«Angela è una ragazza acqua e sapone, ha i valori sani di una volta e una gran voglia di vivere ed amare. Arriva, d’improvviso, in questo delizioso paesino, ospite di una zia che gestisce una gelateria: viene dal Canada ed è diplomata infermiera; il padre l’ha mandata in Italia per imparare meglio la nostra lingua. È molto intelligente, ma a volte un po’ ingenua; si ritrova in mezzo a dei napoletani furbi, però alla fine riesce a difendere se stessa e il suo amore».

Che rapporto ha con Napoli?

«Napoli è una città stupenda, come i napoletani del resto. La gente è calorosa e spontanea e si mangia benissimo. La mia miglior amica è napoletana e ha una famiglia meravigliosa: io sono diventata la quarta sorella, una napoletana d'adozione».

Sa che qualcuno l’ha paragonata a Edwige Fenech nella commedia sexy anni ’70, a causa di una certa scena sotto la doccia… ?

«Napoletans, come molti altri film, risente dell’influenza della commedia italiana degli anni ’70; è un genere che ha fatto scuola. Però, il mio personaggio non è proprio come quelli interpretati dalla Fenech. Comunque, il paragone con lei è sempre un complimento, mi lusinga. Per quanto riguarda la scena di cui si sta tanto parlando, ad Angela – il mio personaggio –  mettono una telecamera nascosta mentre fa la doccia, ma le assicuro che la sequenza è più comica che hot».

Nina, conosceva già la commedia sexy anni ‘70? Interpreterebbe film del genere?

«Siamo nel 2011: i tempi sono cambiati, come anche il modo di fare i film. Però, fare un mix tra le tra le tendenze contemporanee e quelle vintage è sempre divertente».

Si ritiene una donna timida?

«Nella vita privata a volte sì, dipende dalle situazioni. Ma davanti alla telecamera la mia timidezza sparisce: è una specie di cura, che mi fa adorare questo mestiere».

A proposito di vita privata: le sue recenti dichiarazioni a Vanity Fair sulla storia con il calciatore Marco Borriello («Era una follia tutta fisica, come una droga. Escluso il sesso, non avevamo niente in comune») hanno fatto scalpore…

«Mi spiace, ma di questo non voglio parlare».

Cambiamo argomento, allora. L’anno scorso si è prestata simpaticamente allo “scherzo” che le Iene hanno fatto all’ex tronista Giovanni Conversano. A lei è mai stata proposta una finta paparazzata? Se sì, l’avrebbero pagata bene?

«Abbiamo fatto lo scherzo con le Iene proprio per  dimostrare quanta falsità c’è nel mondo del gossip e ci siamo riusciti».

intervista di Giovanni Luca Montanino

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog