Cerca

Crisi sul Festival di Sanremo: dalla Rai tagli per 6 milioni

Viale Mazzini esprime "soddisfazione" per Fiorello, poi firma la convenzione con il Comune ligure. Risparmiando

Crisi sul Festival di Sanremo: dalla Rai tagli per 6 milioni

Tempi duri per il Festival di Sanremo. Non sarà ancora recessione, ma per precauzione la Rai ha deciso di risparmiare 6 milioni di euro sull'organizzazione del più famoso concorso canoro italiano. L'annuncio arriva direttamente dal Consiglio di amministrazione di viale Mazzini riunitosi questa mattina. La firma del contratto per la convenzione con il Comune di Sanremo ha portato con sé un taglio del budget riservato alla località turistica ligure, da sempre sede del Festival in onda su Raiuno. Dal 14 al 19 febbraio 2012, dunque, il conduttore Gianni Morandi dovrà un po' tagliare la cinghia. Tutto questo mentre ancora ronza nelle orecchie dei dirigenti Rai il clamore per #ilpiùgrandespettacolodopoilweekend. "I consiglieri - si legge nella nota ufficiale di viale Mazzini - hanno espresso grandissima soddisfazione per gli ottimi risultati di ascolto raggiunti dal programma di Fiorello". Crisi sì, ma non per tutti.


Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • vitali vanna

    13 Dicembre 2011 - 13:01

    Ma che cosa avrà di così attraente il Gianni Morandi? Forse le mani o il "ciondolamento". Come la Clerici, anche Morandone sono semplicemente INGUARDABILI.Purtroppo la RAI non sa offrire altro. E poi...poi guizzo di fantasia, arriverà ancora Benigni con le sue cazzate

    Report

    Rispondi

  • eden

    08 Dicembre 2011 - 10:10

    Il festival di San Remo è una passerella dei cantanti e una pubblicità delle case discografiche, quindi un'operazione commerciale. L'organizzazione e tutte le spese dovrebbero essere pagate dai partecipanti e dalle case discografiche perchè è un lancio pubblicitario che porta ricchezza nelle loro tasche, per cui la RAI semmai è il megafono per l'evento, e poi siamo seri, perchè con il canone dobbiamo sponsorizzare un'operazione commerciale che agli italiani comporta un costo e i guadagni sono loro?

    Report

    Rispondi

  • rozanu

    07 Dicembre 2011 - 18:06

    Bene; ma non sarebbero più apprezzati se parte di essi, compresi quelli che la riconosciuta generosità di Morandi (rinunciando a parte dei suoi proventi), andassero per gli alluvionati (ma sicuramente a loro) liguri?

    Report

    Rispondi

blog