Cerca

Se va via, a La 7 solo i comunisti

Dopo la dipartita di Enrico Mentana, nella rete Telecom restano solo i compagni: da Lerner alla Guzzanti la rete verde si tinge di rosso

Se va via, a La 7 solo i comunisti

Ora che anche Enrico Mentana ha presentato le dimissioni dalla direzione del telegiornale, chi rimane a La7? Facendo un viaggio tra i superstiti per vedere cosa rimane della tv di Telecom, si possono annotare sul taccuino l'infedele Gad Lerner e le arringhe proto-santorine di Corrado Formigli, per il quale è stata disegnata l'arena di Piazza Pulita. Presto, a gennaio, tornerà la comicità a senso unico di Sabina Guzzanti (che ricompare in video dopo un lungo esilio televisivo), mentre ogni sera la rossa (di capelli, s'intende...) Lilli Gruber ci offre la sua visione delle cose della politica. La lista non è finita. La rete diretta da Paolo Ruffini ospita anche Luca Telese e il suo giustizialismo da Fatto Quotidiano (Telese viene affiancato da Nicola Porro, vicedirettore del Giornale, e una delle pochissime appendici di destra nella rete). E ancora, su La7, manca ormai poco al ritorno del divano (rossissimo) di Serena Dandini. Come dimenticarsi poi lo show di Maurizio Crozza, Italialand, dove di bipartisan c'è ben poco (imitazione di Montezemolo a parte) e dove tutto il resto è uno spottone celebrativo di Di Pietro, Bersani e compagni. Insomma, la rete tanto acclamanta per il piglio politically correct, per i toni pacati e rispettosi, per la visione oggettiva e non inficiata da interessi di parte, con l'addio di Enrico Mentana si tinge sempre più di rosso. Cosa resta de La7? Un salottino di comunisti in cachemire (esclusa qualche rara eccezione, tra le quali anche il 'nostro' Gianluigi Nuzzi che ora conduce Gli intoccabili). Per completare un quadretto a tinte rosse mancherebbe soltanto la pedina più pregiata, il teletribuno Michele Santoro: alla grande rimpatriata manca soltanto il paladino. Dunque, buona visione...

Guarda su LiberoTv il videocommento di Francesco Specchia sulle dimissioni di Chicco Mentana

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • greysmouth

    15 Dicembre 2011 - 00:12

    Traditori dell'Italia, bugiardi, ipocriti, falsi e vigliacchi, in delirio d'onnipotenza e depositari del Verbo. Presuntuosi, arroganti, intolleranti e VIOLENTI. Siete la feccia del KGB che vi ha elargito milioni di dollari (non rubli) per i fondi neri delle coop rosse. Fra voi e la mafia scelgo la mafia, almeno ha un codice d'onore. E sparate, con mitra e pistole, giornalisti, sindacalisti e magistrati, le vittime prescelte. Anche le bombe se era il caso. E le città, a ferro e fuoco, come un'orda di barbari. L'autocritica? non esiste nel vostro vocabolario, solo odio e ignoranza. Le mie fonti? Testimoni oculari, milioni di testimoni, che possono raccontare i misfatti del comunismo italiano. IO, per primo, da Bologna, dal '68 ad oggi, cambiata l'orchestra, ma la musica è la stessa. Meglio Palermo.

    Report

    Rispondi

  • caiogracco

    14 Dicembre 2011 - 23:11

    Gradirei molto che qualcuno si prendesse la pena di spiegare una buona volta, con parole sue, la definizione del termine comunista. Se ne fa un abuso fastidioso, accomunando liberali, cattolico liberali, cattolici popolari, repubblicani, socialdemocratici in un unico fascio. Tutte queste categorie hanno ben poco in comune fra di loro, ma sicuramente nulla in comune col comunismo. Eppure tutti vengono fatti passare per comunisti, per il solo fatto che non si sono aggregati al corteo degli adoratori di Papi!

    Report

    Rispondi

  • rambert8

    14 Dicembre 2011 - 21:09

    Io li chiamerei semplicemente LAIDI!!

    Report

    Rispondi

  • piccioncino

    14 Dicembre 2011 - 19:07

    Ero giovanissimo, quando il superemarginato..ostracizzato.. Montanelli (messo duramente..all'indice dal sinistro conformismo dilagante degli anni '70) trovava quale unico luogo ospitale Telemontecarlo..Gli antennisti delle nostre zone..abbondantemente indottrinati..facevano melina ad allacciare le antenne di ricezione..Qundi, caro Mr. Bepper..Lei sta confondendo le patate con le cipole..Oggi, salvo qualche modesta foglia di fico, ..la 7 è chiaramete il regno dei comunistoidi..arrogantelli, infidi, beffardi,..irresponsabili..Ciò..è.. innegabile..Mentana o..non Mentana...Su un cosa però sono d'accordo..Costui è un po' furbetto...

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog