Cerca

La Lite tra Briatore e Crosetto "Politici incapaci". "Parla lui"

L'imprenditore se la prende con gli onorevoli: "Valgono forse 1.200 euro". Deputato Pdl s'infuria: "Vorrei capire come Flavio ha fatto fortuna". Video

La Lite tra Briatore e Crosetto  "Politici incapaci". "Parla lui"

E' il turno di Flavio Briatore. L'imprenditore di Cuneo, a differenza di altri colleghi non particolarmente avvezzo a sparate contro i politici, dice la sua in una video intervista al programma di La7, Piazza Pulita. "Deve essere chiaro a tutti che siamo un'azienda fallita. Noi abbiamo un commissario - spiega Briatore - e non so se la gente si è resa conto che c'era un governo che adesso non c'è più. E non so se ci sono state le elezioni. Se il governo Berlusconi non c'è più e non c'è un altro governo, vuol dire che c'è un commissario".


Come Parmalat: tutti a casa - Briatore paragona l'Italia alla azienda Parmalat: "Quando la Parmalat è fallita i Tanzi sono andati via ed è arrivato Bondi. Bene, i parlamentari sono tutti 'tanzini' che dovrebbero andare via tutti. Perchè è da 30/40 anni che ci sono i soliti e in questo tempo ci hanno portato via tutto". Poi l'attacco frontale: "Non è un problema di destra e di sinistra. Qui è un problema di incapaci. Io credo anche che su 1000 politici magari il 10/15% sa cos'è il mercato, che sa cosa vuol dire competere. Tutti gli altri - spiega Flavio - sono persone che se messe sul mercato a mala pena riescono ad arrivare al salario medio al mese che sono 1.200 euro. E siccome ne prendono 14mila, sono dei miracolati".

L'ira di Crosetto - Parole che fanno infuriare il deputato Pdl Guido Crosetto, ospite in trasmissione e conterraneo dell'imprenditore: "Non mi faccio giudicare da Briatore che è di Cuneo come me e di cui conosco la storia. Lui per anni non poteva farsi vedere in città. Vorrei capire come Briatore ha fatto fortuna e vorrei che lo capisse anche la Guardia di Finanza".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • liberal1

    17 Dicembre 2011 - 12:12

    Per Briatore non è vero che solo in Italia se ne vanno con le borse piene di soldi nonostante i fallimenti anche in america vedi agenzie di rating vedi dvd Inside Job. Per Crosetto è vero valete 1200,00€ perchè avete fatto in modo di mandare il governo tecnico per vostra incapacità di regolarvi nei benefit. Esempio Pratico? Renata Polverini pensioni per gli assessori regionali ma non basta lo stipendio? Eppoi vi incazzate che la gente non capisce voi politici? Vi capisce molto Bene e non credo che le prossime Elezioni ci sarà più del 35% dei votanti. P.S. il 35% dei votanti sono i militanti che vanno a chiedere il voto una volta portato il voto avranno un posto dorato nelle amministrazioni pubbliche o segretarie/i particolari "portaborse" ma di che vogliamo parlare che Cristo è morto di Freddo?

    Report

    Rispondi

  • mariogi

    17 Dicembre 2011 - 11:11

    Entrambi hanno ragione: può darsi che Briatore ha bruciato le tappe in modo poco trasparente, ma è anche vero che i politicanti italiani valgono meno di 1200 euro al mese!!!

    Report

    Rispondi

  • ateo39

    17 Dicembre 2011 - 11:11

    Bhè, non è poi tanto difficile immaginarlo, come non è altrettanto difficile pensare a come hanno fatto fortuna molti imprenditori e politici , a cominciare dal cavaliere. Forse basterebbe che l'antimafia e la guardia di finanza lavorassero meglio.

    Report

    Rispondi

  • blu521

    17 Dicembre 2011 - 09:09

    Dialogo tra bananas. Da manuale, quando tossiscono le pulci

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog