Cerca

Natale di crisi per Centovetrine La soap chiude: attori in rivolta

La telenovela italiana chiude i battenti: a casa 300 lavoratori. E scoppia la protesta: "Perché Beautiful continua e noi no?"

Natale di crisi per Centovetrine  La soap chiude: attori in rivolta

"Sarà un Natale amaro per tutti noi che lavoriamo a Centovetrine e questo grazie a Mediaset che, dopo 11 anni e oltre 2.500 puntate, ha deciso di chiudere la produzione della soap": lo rendono noto i lavoratori della soap italiana in un comunicato. "Dieci giorni fa avevamo inviato a Pier Silvio Berlusconi una lettera nella quale chiedevamo di fare chiarimento sulle voci di chiusura che si erano susseguite sui giornali ma la risposta è arrivata solo ieri: i contratti in scadenza oggi non sono stati rinnovati ".

"Scelta assurda" - Gli attori della soap si domandano "perchè Mediaset deve chiudere una produzione italiana e invece continua a mandare in onda una serie straniera come Beautiful che, a quanto ci risulta ha dei costi più elevati e fa meno ascolti? Oltretutto, già due anni fa erano stati ridotti del 30%, sacrificando molte riprese in esterna ma, nonostante questo, Centovetrine ha sempre mantenuto ottimi ascolti. Dopo 11 anni di lavoro, gli studi di Telecittà, alle porte di Torino, chiuderanno i battenti, lasciando a casa 300 persone, senza considerare tutto l'indotto, persone che hanno lavorato a questo prodotto sempre con grande professionalità, passione e senso di responsabilità - spiegano i lavoratori di Centovetrine -. In un momento così delicato, di crisi generale, la scelta di chiudere Centovetrine ci sembra assurda considerando che il gradimento del pubblico è confermato, quotidianamente, dagli ascolti, che sono alla base di qualsiasi televisione commerciale".


Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • civisincazzatus

    23 Dicembre 2011 - 17:05

    possibile che una soap italiana,bella,prodotta in italia debba essere chiusa?ci sono tante produzioni inutili che potrebbero essere eliminate senza creare tanti effetti negativi e senza scontentare gli spettatori.

    Report

    Rispondi

  • futuro libero

    23 Dicembre 2011 - 15:03

    Centovetrine è la soap che preferisco, Beautiful è arida e insulsa, da anni non la guardo più, perchè non mollare Beautiful invece di Centovetrine? Peccato Pier Silvio, ripensaci.

    Report

    Rispondi

  • Joe1957

    23 Dicembre 2011 - 13:01

    i 540 Milioni dati a De Benedetti hanno in qualche modo indebolito Mediaset ? Su, ragazzi, chissenefrega di voi 300 a casa senza lavoro, suvvia, pensate a quanti livorosi hanno inneggiato alla multa data alla Famiglia Berlusconi ... si, voi pagate sulla vostra pelle l'invidia degli altri, ma è poca cosa se pensate alla soddisfazione di ttanti malati di mente che hanno goduto quando il giudice ha decretato che De Benedetti aveva diritto al risarcimento ... ah, potete sempre andare a Ginevra in pullman, o magari sotto casa del giudice, a chiedere aiuto .... (mi spiace un casino, ragazzi, ma vivete in Italia, mica in un Paese civile).

    Report

    Rispondi

blog