Cerca

Piange anche il cinepanettone

Natale magro in sala. Per De Sica e Ferilli solo 1,660 milioni a Natale, flop rispetto all'anno scorso. Recessione anche al cinema?

Piange anche il cinepanettone

Una Natale di depressione anche quando si spengono le luci e parte la pellicola. Il cinepanettone non ingrana, segno che la recessione c'è e inizia dalle risate. Vacanze di Natale a Cortina prodotto da Aurelio De Laurentiis, re della commedia sotto l'albero, il 25 dicembre ha incassato appena un milione e 660mila euro, per un ttaole di 4,47 milioni. Per De Sica, Ferilli & Company quasi scontato il flop rispetto ai suoi predecessori: difficilmente supererà Natale in Sudafrica e i suoi 9 milioni eutro fine anno. De Laurentiis non gongola, ma tocca la stessa sorte anche a Leonardo Pieraccioni: il suo Finalmente la felicità non decolla, a 1,195 milioni in giornata e 3,872 in totale.  La seconda puntata di Sherlock Holmes tiene, con un incasso giornaliero a Natale di 1,536 milioni di euro e un totale di 7,5 milioni da quando è in sala. Anche, qui, però, sarà quasi impossibile eguagliare l'exploit del primo episodio, che toccò quota 20 milioni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • tuula

    26 Dicembre 2011 - 18:06

    A me De Sica fa schifo. Marino

    Report

    Rispondi

  • bellatrix

    26 Dicembre 2011 - 18:06

    le stupidate italiane non piacciono più...se avanzavano due soldini, magari..a perder tempo...si poteva andare al cine, ma ora 8 euro x ile stupidate non si buttano !

    Report

    Rispondi

blog