Cerca

Celentano sarà a Sanremo Costa 300mila euro a puntata

Molleggiato raggiunge l'accordo con la Rai. Potrà sproloquiare a piacimento senza alcuna interruzione pubblicitaria

Celentano sarà a Sanremo Costa 300mila euro a puntata

Adriano Celentano ci sarà. L'accordo tra il molleggiato e la Rai confermerebbe le indiscrezioni circolate nei giorni scorsi: massima libertà a Celentano nei monologhi, pur nel rispetto delle leggi e del Codice etico della Rai; prima performance senza spot e possibili interruzioni negli interventi delle serate successive solo nel caso in cui superino gli intervalli tra un break e l'altro. Confermato anche il compenso di Celentano, che ammonterebbe a 300 mila euro a puntata, per un massimo di 750 mila euro.

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • nicola.guastamacchiatin.it

    05 Febbraio 2012 - 15:03

    Ora, si fa conoscere al pubblico che il Musico Celentano devolverà tutto l'incasso per beneficenza. Che Celentano faccia beneficenza va benissimo ma ai cittadini italiani questo conta poco in quanto, come sopra scritto ogni artista del suo guadagno ne può fare ciò che vuole mentre, la Direzione di questa Azienda Italiana, deve sapere che non sta gestendo dei denari privati ma pubblici ed allora tutti i cittadini vogliono sapere che tipo di Azienda è la Rai/TV ? - Essendo un'Azienda di Stato, e percependo da ogni cittadino utente un canone annuo, non deve concorrere contro nessuno ma espletare dei programmi seri, d'informazione e di intrattenimento culturali e popolari ma che stiano sempre nei canoni di spesa ed essere a disposizione, con i dovuti termini tecnici di palinsesto per tutti coloro che a titolo di pubblicità,vogliono omaggiare la stessa Rai con un proprio programma. Infine, se questa Azienda vuole diventare autonoma, venga posta in vendita al maggior offerente.

    Report

    Rispondi

  • maxcarabelli

    28 Gennaio 2012 - 18:06

    spero che a Sanremo ci sia un cartello che ricordi al molleggiato grande moralizzatore che riceve la pensione dal 1988(aveva 50 anni).vedi"Sanguisughe"di Mario Giordano pag.97. Max

    Report

    Rispondi

  • gippi04

    28 Gennaio 2012 - 14:02

    Celentano dovrebbe pagare la pubblicità offertagli dal Festival, e invece............Noi Italiani siamo stufi di essere manipolati da CASTE , LOBBY , MAFIE , e Governi CAST-LOBBY-MAFIOSI e oltretutto BUROCRATI.....................Tagliamo, ma tagliamo tutto e tutti....Eliminiamo BANCHE, ASSICURAZIONI e AVVOCATI...Ed eventualmente bruciamo pure la Costituzione. (Possiamo sempre farci prestare quella Svizzera)................AUGURI !!!

    Report

    Rispondi

  • 654321

    28 Gennaio 2012 - 10:10

    Viva la sobrieta' !!! Fai schifo !!! Sei il classico ciarlatano per il popolo pecora!! Chi ti appartine e' una pecora!! Ecologista ,moralista dei miei coglioni!!! Anzi direi dei tuoi !!! Hai cavalcato impunemente per decenni tra un branco di pecore che ti hanno creduto e permesso di essere cosi'sobrio!! Pensa che noi in 35 anni di duro lavoro non abbiamo nemmeno quello che te ti becchi in una sera!! Che schifo e meno male che sei compagno!!! Pensa quella tua bella faccia quanto ti rende!!! La cosa piu' schifosa e' che ci tocca pagare il canone!!!! SOVIETICI ecco cosa siete !! Di una cosa vado fiero non ho mai visto il festival dei poveracci e mai lo vedro'!! Comunque per te e per chi ci impone questa schifezza ti dico che non sei immortale e nemmeno i tuoi pecoroni sinistroidi...quindi quello che e' fatto e' reso!!! Ciao povero!!M.G.orb

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog