Cerca

Figlio (ebreo) di Oliver Stone si converte all'Islam

Sean, pargolo del cineasta amico di Fidel e Chavez, si converte in Iran, dove sta girando un documentario

Figlio (ebreo) di Oliver Stone si converte all'Islam

Si dice che i panni sporchi si lavino in famiglia. E' quello che faranno sicuramente gli Stone. Il figlio del famoso regista vincitore di 2 premi Oscar, il rossissimo Oliver Stone amico di Chavez e Fidel Castro, si è infatti convertito all'Islam. Sean ha compiuto la scelta in Iran, in una moschea di Ishafan nel centro del Paese dove ora si trova per girare un documentario. La notizia non farebbe scalpore se non fosse che il padre di Sean è ebreo e l'Iran ha come obiettivo principale la cancellazione di Israele e degli ebrei dalla faccia della terra. Il giovane Stone però sembra non avere le idee molto chiare sulla sua conversione. "Non parlerei di conversione, quanto piuttosto di un’accettazione del messaggio e della saggezza del profeta Maometto. Ora mi considero al tempo stesso un ebreo, quale era mio nonno, un cristiano e un musulmano". Sean dice di essere un fedele delle tre religioni abramitiche "unificate dallo stesso Dio", facendo riferimento a una sorta di "trinità delle religioni". Forse una discussione in famiglia gli chiarirà le idee.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • vaipino

    15 Febbraio 2012 - 12:12

    Quando non si sa più cosa fare per arrivare a sera ...

    Report

    Rispondi

  • Faraxius

    15 Febbraio 2012 - 12:12

    ..anche st'articolo NON lo comprendo.Scegliersi una religione RICHIEDE approvazione pubblica?se questo signore è ebreo o lo è di origini e scegliesse di aderire all'Islam? il problema di una religione è quando "uccide" in nome di dio..che sia islamica o cattolica,no? se costui NON uccide quale il bisogno di scrivere un articolo o addirittura di "dover lavare dei panni sporchi"???? di nuovo non capisco perchè questo giornale DEBBA schierarsi così pronamente (e dunque prostrarsi) SOLO a favore di ISRAELE e non parimenti a favore della Palestina!!! Perchè alla Palestina, ignorata dalle potenze occidentali, non rimane altro che il terrorismo per difendersi da uno stato che per il suo "sionismo" la divora territorialmente e culturalmente?Si punta il dito sull'Iran e si dimenticano le operazioni Piombo fuso? Qui non c'entra la sinistra che è FAZIOSA e inobbiettiva per PRINCIPIO..qui c'entra un giornale che si dichiara LIBERO e non mi fa capire che INTERESSI SERVE quando difende SOLO ISRAELE!

    Report

    Rispondi

  • Faraxius

    15 Febbraio 2012 - 12:12

    Scusate ma PERCHE' dovete "aggiungere" cose "non dette"? L'Iran NON vuole distruggere ISRAELE "E" GLI EBREI..Noi siamo qui e NON sappiamo lì che succede..il problema è la Palestina e Israele è un problema relativamente al Sionismo che vuole costruire una nazione che "non c'era"..lo fa in modo aggressivo ma lo spaccia per "autodifesa".Nella VERITA' CONCRETA NON CI SONO BUONI e CATTIVI come mi pare vi piaccia scrivere.Israele avrebbe "diritto a esistere ma lo stesso diritto ce lo dovrebbe avere la Palestina.Non si mettono d'accordo e tutta la regione è instabile ma il messaggio che l'Iran è terra di pazzi e Israele è sua santità è FARSA di cui può pascersi chi non ha tempo e voglia di informarsi meglio, come?ovviamente cercando di ascoltare TUTTE le campane! Se poi voi giornalisti in un articolo come questo AGGIUNGETE che ora l'Iran vuole STERMINARE GLI EBREI allora non aiutato MOLTO l'ignoranza a diminuire..perchè lo fate? non riesco a comprendere a chi dovete/volete compiacere..

    Report

    Rispondi

blog